Marco Tullio Giordana. “Romanzo di una strage” tra segreti e memoria

Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana, in sala dal 30 marzo. Il regista che con La meglio gioventù ha indagato con sguardo attento […]

Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana, in sala dal 30 marzo. Il regista che con La meglio gioventù ha indagato con sguardo attento e profondo la nostra storia più recente e controversa, va ora ad incasellare nella memoria collettiva una delle pagine più buie della nostra storia.

 

La strage di piazza Fontana, 12 dicembre 1969, costata 17 vittime e 105 feriti. Altre vittime, altri feriti a morte la tragedia si porterà con sé, dall’anarchico Pietro Valpreda ingiustamente accusato, al commissario Luigi Calabresi; vittima di tame mai chiarite è stato anche il diritto alla giustizia e alla verità che appartiene alle persone coinvolte direttamente ma pure al Paese. La strage di Piazza Fontana che inaugurerà la stagione di attentati e violenze degli anni di piombo non ha colpevoli.

In 33 anni vari processi si sono inseguiti in varie sedi, le sentenze si sono smentite a vicenda. Alla fine tutti risulteranno assolti. Se non è stato possibile, se non si è voluto soddisfare il diritto di un Paese alla verità, almeno sia salvaguardato il diritto alla memoria. E se non è compito dei film scrivere la storia, Marco Tullio Giordana quella storia senza finale la recupera e la tramanda alle generazioni che verranno. Probabilemnte il Romanzo di una strage sarà nella selezione di Cannes, dove la sensibilità per il cinema d’impegno civile è tradizionalmente alta.

Tratto da il libro Il segreto di Piazza Fontana di Paolo Cucchiarelli (Ponte alle Grazie), il film ci riporta direttamente al nostro venerdì nero. E’ il 12 dicembre 1969, il fascismo e la guerra civile sono ormai eco lontane; il Paese  “si credeva innocente”, scrive Cucchiarelli. Ma quattro esplosioni lacerano il pomeriggio invernale, una a Milano e tre a Roma. La più grave alla sede della Banca nazionale dell’agricoltura, inpiazza Fontana a Milano, un bagno di sangue. Sono i primi morti innocenti della strategia della tensione, della stagione dei sotterfugi, delle manipolazioni, dei soprusi. L’autore del libro ha indagato per dieci anni nel tentativo di penetrare la cortina di acciaio di un segreto ben coltivato. E’ approdato ad una conclusione che ha trovato possibiliti e perplessi, quella che è stata definita la teoria delle doppie bombe, “piazzate dagli anarchici e raddoppiate dai fascisti”. A sapere sarebbero stati molti: i principali partiti politici: DC e PCI, la NATO, gli USA …

E’ certo che l’uscita del film riaccenderà la discussione, ed è giusto che sia così. Avrà raggiunto uno scopo.

Nota finale dedicata al cast messo assieme da Giordana, che raggruppa il meglio degli attori italiani: Pierfranscesco Favino nei panni dell’anarchico Giuseppe Pinelli, Valerio Mastandrea in quelli di Luigi Calabresi, vice-responsabile della squadra politica della questura di Milano assassinato nel 1972: Fabrizio Gifuni che interpreta Aldo Moro, Luigi Lo Cascio che è il giudice Paolillo. E ancora: Laura Chiatti, Omero Antonutti, Giorgio Tirabassi, Michela Cescon e molti altri…

 

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Un commento su “Marco Tullio Giordana. “Romanzo di una strage” tra segreti e memoria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag