“La vita facile”. Amicizia, amore e tradimenti all’ombra dei baobab

Nel continuo prendere e dare della vita, capita che si prenda quando si crede di dare e di dare quando si crede prendere. Insomma, come […]

Nel continuo prendere e dare della vita, capita che si prenda quando si crede di dare e di dare quando si crede prendere. Insomma, come detto e reiterato dai protagonisti, ne La vita facile nulla è quello che sembra. Ed anche l’Africa da salvare diventa luogo salvifico.

L’ultimo film di Lucio Pellegrini, in sala da venerdì, prende spunto da un caso classico: due amici da sempre, innamorati della stessa donna.

Entrambi sono medici ma diversissimi. Uno è Luca (Stefano Accorsi), che lavora in Africa in un misero ospedale umanitario, l’altro è Mario (Pierfrancesco Favino) che invece esercita a Roma, in una lussuosa clinica privata. A dividere i loro destini, umani e professionali, non è stato tanto il rispettivo carattere (rigoroso, profondamente etico e sensibile Luca, e talentuoso, spregiudicato e apparentemente rozzo Mario), quanto il cuore di Ginevra (Vittoria Puccini), che hanno conosciuto insieme ma, fatalmente, è diventata la moglie di uno solo: Mario.

Le strade dei due amici sembravano divise per sempre quando Mario si presenta all’ospedale dove lavora Luca, proclamando di essere in piena crisi di coscienza, alla ricerca di un senso che nel lusso e nelle sicurezze della sua vita sente di aver smarrito.

Dapprima lo scompiglio poi l’accenno di un riavvicinamento dei due vecchi amici, ma ecco che l’arrivo di Ginevra travolge nuovamente tutto.  Con lei viaggia la scoperta di due tradimenti, ma anche lei finirà vittima. Ancora un tradimento è in agguato, il quarto, una faccenda tra uomini che rivela come di fronte a valori “indiscutibili”, come le donne o il denaro, da che mondo è mondo, non c’è ideale o morale che tenga.

“…ho subito pensato che questo copione ambientato in un ospedale di frontiera, con echi di Mash e Riusciranno i nostri eroi…, potesse essere il nuovo capitolo della mia personale esplorazione della commedia italiana – spiega il regista – Questo piccolo ospedale fuori dal mondo diventa il teatro per mettere in scena due italiani contemporanei, perfetti rappresentanti della generazione dei quarantenni, due tipi necessari l’un l’altro e due identità dai confini labili e sfumati. E tra questi due personaggi, nella loro storia italiana così come in quella africana, una donna, ago della bilancia del loro rapporto, Ginevra/Vittoria Puccini, desiderata per tutta la vita e sempre sfuggente”.

Indispensabile una nota relativa all’Africa, quell’aceleratore di emozioni che il regista ritrova nel Kenya del Nord, dov’è ambientato la gran parte del film: “C’è il desiderio di sfuggire a qualsiasi tipo di retorica e di buonismo. Mi interessava raccontare un’ Africa verosimile, ma soprattutto evitare una relazione sdolcinata tra i miei personaggi e l’ambiente che li circonda”.

E infatti, trattasi di commedia.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Gossip

Madonna contro Lapo Elkann durante un’asta benefica

“La macchina è stata arrestata con il suo proprietario. Questi sono i problemi dei ricchi“.  L’ironia di Madonna che lo scorso 3 dicembre ha organizzato un […]

Film

I 10 film che hanno influenzato Rogue One: A Star Wars Story

Su un film importante come Rogue One: A Star Wars Story è stato detto di tutto, e chi ha voluto ad ogni costo collocarlo all’interno […]

TV

Discovery Italia: la programmazione natalizia

Tutte le proposte natalizie per il 2016 del gruppo Discovery. Da Roberto Saviano con “Imagine”, passando per il film “Unto e bisunto – La vera storia di Chef Rubio”, fino a “Natale a casa Real Time”…

Gossip

Lady Gaga confessione shock: Soffro di disturbi mentali

In seguito alla violenza sessuale subita all’età di 19 anni, Lady Gaga ha confessato al Today Show in onda sull’emittente statunitense Nbc,  di aver incontrato recentemente una comunità LGBT […]

Un commento su ““La vita facile”. Amicizia, amore e tradimenti all’ombra dei baobab”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag