La Cineteca Nazionale restaura “Beatrice Cenci”, capolavoro dimenticato del cinema italiano

Il Centro Sperimentale di Cinematografia- Cineteca Nazionale apre una nuova stagione di restauri con Beatrice Cenci (1956), capolavoro dimenticato del mélo, film di culto per generazioni di cinefili italiani e stranieri

Un dramma in costume, in un fiammeggiante Eastmancolor e in Cinemascope, ritmato dalle musiche di Ciajkovskij e Beethoven. Tratto dal romanzo ottocentesco di Francesco Domenico Guerrazzi, Beatrice Cenci è la tragica vicenda di un’eroina femminista ante litteram, che si ribella per amore all’autorità paterna, nello Stato Pontificio del XVI secolo. Mai restaurato finora e quasi scomparso dalla programmazione televisiva, Beatrice Cenci a Bologna potrà essere apprezzato su grande schermo, e si spera che ritrovi il posto che merita nella storia del cinema italiano.

Il film restaurato sarà proiettato in prima mondiale, giovedì 4 luglio alle ore 11,00 e venerdì 5 luglio alle ore 21,45 all’interno del festival “Il cinema ritrovato” organizzato dalla Cineteca del Comune di Bologna.

 

Trama:

La bella Beatrice Cenci (Mireille Granelli), figlia del nobile Francesco (Gino Cervi), si innamora dell’intendente Olimpio (Fausto Tozzi). Ma deve fronteggiare la gelosia del padre violento e morboso, e l’ostilità della matrigna Lucrezia (Micheline Presle), che ha una relazione con l’altro figliastro, Giacomo (Antonio de Teffé). La matrigna e il figliastro-amante progettano di uccidere Francesco. E quando quest’ultimo muore accidentalmente, decidono di far ricadere la colpa su Beatrice e su Olimpio.

 

La critica:

Su schermo panoramico, con un budget modesto a cui egli sa donare un aspetto sontuoso, Freda celebra in immagini sontuose le nozze del melodramma e della Storia. L’originalità dello stile del regista trova in questo film una delle sue migliori applicazioni.” (Jacques Lourcelles)

Un fosco melodramma rinascimentale, ribollente di passioni, con un ritmo di trascinante dinamismo plastico.” (Morando Morandini)

Avvincente feuilleton che Freda racconta con splendido gusto melodrammatico.” (Paolo Mereghetti)

Il regista e critico Bertrand Tavernier ha omaggiato Beatrice Cenci con un libero remake, La passion Béatrice (Quarto comandamento, 1987), interpretato da Julie Delpy.

 

 

Il regista:

Riccardo Freda (Alessandria d’Egitto 1909- Roma 1999) è stato uno dei maestri del cinema popolare italiano. Inventore dell’horror italiano con I vampiri (1958), grande autore di film d’azione e di cappa e spada (tra cui quella che è considerata la più riuscita trasposizione dei Miserabili di Victor Hugo, nel 1948), Freda è stato una leggenda della critica italiana e francese. Sono suoi alcuni dei maggiori successi del cinema italiano del dopoguerra, e negli anni ’60 egli è uno dei maestri del cinema fantastico, passando dal peplum (Maciste all’inferno, 1962) a numerosi horror (L’orribile segreto del dottor Hichcock, 1962), dal western (La morte non conta i dollari, 1967) al thriller (L’iguana con la lingua di fuoco, 1971). La sua ultima regia è Murder Obsession (1980).

A Freda sono stati dedicati tra l’altro due film-intervista, uno di Mimmo Calopresti e Steve Della Casa (Un uomo solo, 1998), e uno di Giuseppe Tornatore, che da sempre considera Freda uno dei suoi maestri (Ero il regista più pagato d’Italia, 2007). (r.v)

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Un commento su “La Cineteca Nazionale restaura “Beatrice Cenci”, capolavoro dimenticato del cinema italiano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag