J. Edgar, il lato oscuro del potere

Leonardo Di Caprio vincere un Oscar, la sua interpretazione in J. Edgar ha esaltato la critica e chiarito ogni residuo dubbio sulle sue qualità d’attore. […]

Leonardo Di Caprio vincere un Oscar, la sua interpretazione in J. Edgar ha esaltato la critica e chiarito ogni residuo dubbio sulle sue qualità d’attore. Peccato però che il film di Clint Eastwood – da domani, mercoledì 4 dicembre in sala – negli States abbia trovato molte contestazioni perché la storia del potente capo dell’Fbi J. Edgar Hoover che per svariati decenni tenne con ogni mezzo nelle sue mani le sorti del Paese, rivela un lato cupo dell’America: quello ipocrita, sleale, ricattatorio. E se ci aggiungiamo il fatto che la gran parte del film è accentrata sulla presunta relazione omosessuale di Hoover con il suo delfino, Clyde Tolson, si capisce perché negli States si siano tanto risentiti. Ecco chi era il custode del sogno americano.

 

Passando attraverso 8 presidenti e tre guerre, Hoover si è lanciato in una guerra contro minacce sia vere che immaginarie, infrangendo spesso anche le regole per proteggere i suoi concittadini. I suoi metodi erano spietati ed eroici e ricevere l’ammirazione del mondo era quello a cui teneva di più. Hoover è stato un uomo che dava grande valore ai segreti — in particolare a quelli degli altri — e non ha avuto paura di usare quelle informazioni per esercitare la sua autorità sui leader più importanti della nazione. Consapevole che la conoscenza è potere e che la paura crea le opportunità, ha usato entrambe per ottenere una influenza senza precedenti e per costruirsi una reputazione formidabile ed intoccabile. Era molto schivo nella sua vita privata quanto in quella pubblica, permise solo ad un ristretto gruppo di persone di far parte della sua vita.  Il suo collaboratore più stretto, Clyde Tolson, era anche uno dei suoi amici più cari. La sua segretaria, Helen Gandy, che probabilmente è stata la persona a lui più vicina e al corrente di tutte le sue attività, gli è rimasta fedele fino alla fine…e oltre. Solo la madre lo lascerà, lei che era stata la più grande ispirazione e coscienza. La sua morte avrà un effetto devastante su di lui, il figlio che ha cercato eternamente il suo amore e la sua approvazione. Visto dagli occhi di Hoover stesso, “J. Edgar” esplora la vita privata e pubblica, le relazioni di un uomo che poteva distorcere la verità con la stessa facilità con la quale la sosteneva e la affermava durante una vita dedicata alla sua idea di giustizia, che spesso tendeva verso il lato oscuro del potere.

 

J. Edgar Hoover fu il primo direttore dell’FBI, rimasto in carica per 48 anni, dal suo incarico dopo la prima guerra mondiale fino alla sua morte nel 1972. Quando morì il presidente Richard Nixon lo elogiò in pubblico come ” uno dei giganti … un simbolo nazionale di coraggio, patriottismo e forza, onestà e integrità” e ordinò le bandiere a mezz’asta. In privato Nixon rispose alla notizia della morte semplicemente con un’implorazione e un volgare richiamo all’omosessualità del defunto. Mesi prima aveva tenuto una riunione segreta sulla necessità di convincere l’anziano Hoover a dimettersi.
Nixon, che di li a poco sarebbe caduto in disgrazia e costretto a dimettersi non era il solo presidente a temere Hoover. Harry S. Truman scrisse durante la sua presidenza:.. “Non vogliamo la polizia segreta o la Gestapo, e l’ FBI tende in questa direzione dilettandosi negli scandali sulla vita sessuale e ricatti … e tutti i membri del Congresso e senatori hanno paura di lui “.

Hoover stesso, nel frattempo, aveva un segreto personale che – nella sua epoca – avrebbe potuto distruggerlo se rivelato: la relazione con Tolson.
Nel film di Eastwood c’è solo un bacio appassionato tra Leonardo DiCaprio e Armie Hammer, quest’ultimo chiamato a interpretare Tolson, ma quel rapporto è un tema centrale. Nella vita reale, tutti a Washington sapevano che la coppia pranzava ogni giorno insieme, trascorreva le vacanze assieme e fece di tutto per andare a vivere insieme. Pare che fossero stati anche visti in pubblici atteggiamenti compromettenti. Anthony Summers, autore di un’attenta biografia di Hoover di episodi ne elenca molti, e sottolinea come abbia perseguitato a sua volta gli omosessuali basandosi sul principio di distruggere gli altri per non finire distrutto.

 

Clint Eastwood ha diretto il film basandosi su una sceneggiatura scritta dal vincitore del premio Oscar Dustin Lance Black (“Milk”). Nel cast di “J. Edgar”, oltre ai già citati Di Caprio e Hammer (The social network)  troviamo Naomi Watts nel ruolo della protagonista femminile Helen Gandy, la segretaria di vecchia data di Hoover; Josh Lucas (“The Lincoln Lawyer”) nel ruolo del leggendario aviatore Charles Lindbergh, che ha cambiato il profilo pubblico dell’F.B.I. a causa del rapimento di suo figlio; e la vincitrice del premio Oscar Judi Dench (“Shakespeare in Love”) nel ruolo della madre iper-protettiva di Hoover, Anne Marie Hoover.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

Copyright: (C) 2011 WARNER BROS. ENTERTAINMENT INC.

 

 

Gossip

Brad Pitt invita l’ex moglie Jennifer Aniston a cena ma lei rifiuta

Stando a quanto riportano i magazine di gossip, e in particolare la rivista britannica Heat, Brad Pitt sarebbe stato “friendzonato” dalla sua ex moglie, Jennifer […]

TV

Anticipazioni Americane Beautiful: Caroline torna da Thomas

Anticipazioni Americane della soap Beautiful, rivelano che presto assisteremo ad un ritorno di fiamma tra Caroline e Thomas.

TV

Stasera Casa Mika ultima puntata: martedì 6 dicembre 2016

Stasera, l’ultima puntata del One man show condotto da Mika, ospiterà un grande nome della musica internazionale: Kylie Minogue.

Musica

Guns N Roses tutti i dettagli sul concerto di Imola a Giugno 2017

Dopo tanta attesa finalmente è stata confermata l’unica data italiana del tour europeo dei Guns N’ Roses. Il gruppo sarà a Imola il 10 Giugno 2017 […]

TV

Anticipazioni Un Posto al Sole: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le trame della soap Un Posto al Sole per la prima settimana del mese di dicembre.

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la prima settimana di dicembre.

Un commento su “J. Edgar, il lato oscuro del potere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag