Film. John Carter, cento anni di avventure marziane

John Carter il film diretto dal premio Oscar Andrew Stanton con Taylor Kitsch, Lynn Collins e Willem Dafoe, sarà dal 9 marzo al cinema. Prodotto […]

John Carter il film diretto dal premio Oscar Andrew Stanton con Taylor Kitsch, Lynn Collins e Willem Dafoe, sarà dal 9 marzo al cinema. Prodotto dalla Walt Disney Pictures, è tratto dalla fortunata saga di Edgar Rice Burroughs appena ripubblicata in Italia da Newton & Compton.

 Fantascienza classica quella di Burroghs (il papà di Tarzan), fantasia senza scienza in arrivo da mondi popolati da mostri, tribù semibarbariche e regine amazzoni delle quali innamorarsi; e un pianeta, Marte, dove si respira all’aria aperta ma non esiste neppure l’ombra di un albero. Cacciatori d’incongruenze state lontani, se sogno deve essere, che sogno sia fino in fondo.

 Un sogno che arriva a cento anni dalla pubblicazione di “A Princess of Mars” (La principessa di Marte), il primo romanzo del ciclo di Barsoom (Marte), pubblicato nel 1912. Pietra miliare che ha inaugurato il genere d’avventura ed i fumetti. John Carter, l’eroe spaziale protagonista della serie che ha entusiasmato intere generazioni prova ora a sedurre  le più disincantate generazioni del XXI secolo. Ci riuscirà?

Nel corso degli anni è diventato un emblema della cultura pop, in tutte le sue forme. Dai romanzi ai fumetti, dai lavori artistici all’animazione, dalla televisione al cinema, ispirando alcune delle menti più creative dello scorso secolo.

Ed ha ispirato anche il regista scrittore al suo primo film in live action (premio Oscar per Wall-E di Pixar), fan di Carter da sempre: “Mi innamorai della storia in cui un essere umano ritrova se stesso su Marte, fra creature così diverse da lui, all’interno di un mondo strano e sconosciuto. Uno straniero in terra straniera. Mi sembrava un approccio molto romantico al genere avventuroso e fantascientifico. John Carter è una grande avventura epica dai risvolti romantici, ricca d’azione e di intrighi politici”.

MARTE NEL DESERTO Le riprese del film sono iniziate in Inghilterra nel gennaio 2010 e al di là degli esterni che raffigurano la Terra, è stato principalmente girato presso gli Shepperton Studios a Londra e nei Longcross Studios a Chelburn. Alla fine di aprile la produzione si è trasferita nello Utah per altre 12 settimane di lavorazione, girando a Moab, Lake Powell, nelle pianure di sale di Delta, Hanksville (dove l’agenzia spaziale statunitense NASA ha testato i veicoli robotici), e a Big Water, un vasto altopiano di ghiaia e pietrisco che si estende davanti alle imponenti scogliere rosse intorno al Grand Staircase National Monument e che per l’occasione è diventato il pianeta Marte.

Nonostante John Carter presenti molti effetti visivi, i filmmaker hanno infatti voluto utilizzare paesaggi veri per filmare l’azione. E sul set la mescolanza della cinematografia tradizionale con la magia generata al computer può diventare arte, vedremo. Sullo sfondo naturale ecco allora apparire rovine di città marziane e architetture fantastiche che ricreano il look delle tre diverse civiltà che vivono nel pianeta Barsoom: gli Zodanga, gli Helium e i Thark.

Dure prove per gli attori, ad esempio Taylor Kitsch, che interpreta John Carter e Lynn Collins, la principessa, per essere liberati dall’effetto gravità hanno recitato legati a corde per lunga parte delle riprese, mentre Willem Dafoe, che interpreta il marziano Tars Tarkas, è un alieno alto due metri e mezzo con quattro braccia. Sul set ha recitato sui trampoli e il suo corpo è stato coperto da una tuta grigia con puntini neri che sono diventati i riferimenti con cui gli animatori hanno ricreato i suoi movimenti digitalmente in post produzione. Allo stesso modo anche il suo volto è stato coperto da segni neri mentre due cineprese collocate su un casco registravano i suoi movimenti facciali.

SINOSSIIl film racconta la storia di John Carter (Taylor Kitsch), capitano dell’esercito stanco della guerra, che viene inspiegabilmente trasportato su Marte, dove si ritrova coinvolto in un conflitto di proporzioni epiche tra gli abitanti del pianeta tra i quali Tars Tarkas (Willem Dafoe) e l’affascinante principessa Dejah Thoris (Lynn Collins). In un mondo sull’orlo del collasso, Carter scopre che la sopravvivenza di Barsoom e della sua gente è nelle sue mani. 

 

 

 

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Un commento su “Film. John Carter, cento anni di avventure marziane”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag