Disney Studios, 90 anni col 53mo lungometraggio: Frozen [FOTO]

I Disney Studios festeggiano i 90 anni con il 53mo film: Frozen – Il Regno dei ghiacci

Quando nei giorni scorsi, a Los Angeles si sono celebrati i 90 anni della nascita della Walt Disney, John Lasseter, l’attuale direttore creativo di Walt Disney e Pixar Animation Studios , ha sottolineato quel matrimonio riuscitissimo del fondatore tra le forme tradizionali di arte, il cinema e la musica . “Il suo lavoro era così bello e c’era tanto cuore con personaggi accattivanti e memorabili ! – ha detto – Disney  ha costantemente spinto la tecnologia della narrazione e la musica a integrarsi in maniera speciale. Più di qualsiasi altro produttore di film nella storia, ciò che ha prodotto è senza tempo“. Saranno molti, ad essere d’accordo con Lasseter, tanto che in vista del Natale, un classico Disney non si nega a nessuno – grandi e bambini -.

 

E così sono trascorsi 90 anni dalla creazione di una piccola azienda, aperta nel retro dell’ufficio di un agente immobiliare, da Walt Disney e suo fratello Roy, che, insieme , iniziarono  a produrre una serie di brevi animazioni conosciute come Alice Comedies. 90 anni dopo, il ricevimento ha celebrato l’uscita del 53mo lungometraggio d’animazione  dei Walt Disney studios: Frozen – Il Regno di Ghiaccio, nei cinema italiani da giovedì 19 dicembre in Disney Digital 3D.

Diretto da Chris Buck e Jennifer Lee (Rapunzel – L’intreccio della torre e Ralph Spaccatutto) con la produzione esecutiva di John Lasseter, il film è ispirato alla fiaba di Hans Christian AndersenLa regina delle nevi” (pubblicata per la prima volta nel 1845). “Siamo incredibilmente orgogliosi di questo film che fa onore alla nostra esperienza dei Walt Disney Animation Studios con le sue radici senza tempo – afferma Lasseter – Tuttavia i suoi personaggi forti, la sua narrazione straordinaria e i favolosi elementi visivi sono destinati completamente al pubblico di oggi”.

 

Frozen è una commedia avventurosa in perfetto stile Disney. Quando una profezia intrappola l’intero regno di Arendelle in un inverno senza fine, Anna, valorosa e ottimista, insieme al coraggioso uomo di montagna Kristoff e alla sua renna Sven, intraprende un viaggio epico alla ricerca della sorella Elsa per riuscire a porre fine al glaciale incantesimo. Anna e Kristoff incontreranno sul loro cammino creature fantastiche come i trolls, un buffo pupazzo di neve di nome Olaf, montagne alte come l’Everest e magia dietro ogni angolo, e combatteranno contro tutti gli elementi della natura per salvare il regno dalla distruzione.

 

Nella versione italiana a prestare la propria voce e le proprie abilità canore ai protagonisti del film sono: Serena Autieri  (Elsa), Enrico Brignano (Olaf) e Serena Rossi (Anna). Martina Stoessel, la star della serie Tv cult Violetta, interpreta la versione per i titoli di coda della canzone “All’alba sorgerò”, adattamento italiano di “Let it go”. La colonna sonora del film, uscitail 3 dicembre distribuita da Universal Music, include otto nuove canzoni originali composte da Kristen Anderson-Lopez (In Transit, Winnie the Pooh) e dal vincitore del Tony Award Robert Lopez (The Book of Mormon, Avenue Q).

(a.d)

 

 

© Riproduzione riservata

Musica

Home Festival: A sorpresa arriva Gio Sada, vincitore di X Factor

Dopo un anno di attesa oggi alle 18 si aprono ufficialmente le porte dell’edizione 2016 di Home Festival. Sarà la data zero, un dono a […]

Gossip

La modella Sara Sampaio contro i fotografi: mi hanno violata

La giovane star della moda fotografata in topless ha attaccato duramente i paparazzi

TV

Courteney Cox mai più botox

L’ex star di Friends ammette: ‘non ricorrerò mai più alla chirurgia’

Gossip

Uomini e Donne: Claudio Sona il primo tronista del trono gay

Dal 12 Settembre torna Uomini e Donne, il format si evolve anche per le coppie omosessuali

Gossip

Keira Knightley: uso parrucche da 5 anni

L’attrice inglese confessa di non avere più capelli per i numerosi trattamenti a cui li ha sottoposti

Gossip

Tutti vogliono Cara Delevingne

La super modella britannica è il simbolo di una generazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag