Cinema nel week end | Trame e trailer

Otto i nuovi titoli al cinema, a partire da domani. Un week end che risente fortemente delle anteprime presentate all’ultimo film festival di Roma. Andiamo […]

Otto i nuovi titoli al cinema, a partire da domani. Un week end che risente fortemente delle anteprime presentate all’ultimo film festival di Roma. Andiamo a vedere:

IL RE LEONE 3D – Di Rob Minkoff e Roger Allers. Versione in 3d del classico Disney del 1994.

Simba, vivace cucciolo di leone “non vede l’ora di diventare re”. Ma il suo invidioso zio Scar, che desidera ascendere al trono al suo posto, riuscirà ad esiliarlo dal regno. Solo e alla deriva, Simba incontra una simpatica mangusta di nome Timon e cordiale facocero Pumba. Adottando il loro stile di vita spensierato, ispirato al motto di “Hakuna Matata”, Simba dimentica il suo ruolo e le sue responsabilità, fino a quando non decide di affrontare il suo destino e tornare alla Terra del Branco per rivendicare il suo posto nel Cerchio della Vita.

IL CUORE GRANDE DELLE RAGAZZE – Di Pupi Avati, con Micaela Ramazzotti, Cesare Cremonini, Andrea Roncato, Gianni Cavina, Erica Blanc, Manuela Morabito, Marcello Caroli, Gisella Sofio, Sara Pastore, Massimo Bonetti, Sydne Rome, Alessandro Haber, Rita Carlini.

Anni Trenta, la sorte di due famiglie nell’Italia agricola della provincia s’incrocia. I Vigetti hanno tre figli: il piccolo Edo, Sultana e Carlino, questo molto ambito dalle ragazze. Gli Osti, ricchi proprietari terrieri hanno tre figlie, tutte da maritare: Maria e Amabile, e la giovane e bellissima Francesca. Facendo buon viso a cattiva sorte, i coniugi Osti accettano che il giovane contadino Vigetti corteggi le due sorelle maggiori sperando di sistemarne almeno una. Ma un giorno Francesca tornerà a casa dalla città in cui è stata mandata a studiare e i piani dei genitori cambieranno…

LEZIONI DI CIOCCOLATO 2 – Di Alessio Maria Federici, con Luca Argentero, Angela Finocchiaro, Hassani Shapi, Nabiha Akkari, Vincenzo Salemme. Sequel del film uscito nel 2007.

La storia ritrova i due protagonisti del primo episodio: Mattia e Kamal. Il primo è entrato nel mondo dell’edilizia ma con scarsa fortuna, l’altro – con risultati analoghi – ha aperto l’agognata cioccolateria. Kamal intende dare una svolta alla sua vita lavorativa con un nuovo progetto riguardante il cioccolato, progetto del quale Mattia vuole assolutamente fare parte. L’amico però è l’ultima cosa che vorrebbe, tanto più adesso, che la figlia è tornata dagli studi all’estero e lui teme che possa cadere nelle braccia dell’amico “sciupafemmine”.

IL PAESE DELLA SPOSE INFELICI – Di Pippo Mezzapesa. Con Nicolas Orzella, Luca Schipani, Cosimo Villani, Vincenzo Leggieri, Gennaro Albano, Aylin Prandi, Antonio Gerardi, Roberto Corradino, Valentina Carnelutti, Rolando Ravello, Nicola Rignanese, Teresa Saponagelo.

Veleno e Zazà. Due adolescenti. Due amici. Due vite agli antipodi che, per un inesorabile magnetismo, sono destinate a convergere, a consumarsi insieme, come tacchetti su polverosi campi di pallone di provincia. 

I PRIMI DELLA LISTA – Di Roan Occam Anthony Johnson. Con Claudio Santamaria, Francesco Turbanti, Paolo Cioni, Sergio Pierattini, Daniela Morozzi, Fabrizio Brandi.

Questa è una storia vera, successa il 1 giugno 1970. Dopo le manifestazioni degli studenti e gli scioperi, l’Italia è a un bivio: da un lato ci sono ancora l’ingenuità e i sogni sinceri della stagione del ’68, dall’altra sta iniziando una lotta interna sempre più cruenta.

A Pisa, nell’ambiente del movimento studentesco, arriva la notizia che sta per scattare un colpo di stato come quello dei colonnelli in Grecia del ’67. “Dormite fuori casa per tre, quattro notti. Se fanno il putsch vi vengono a prendere a casa uno per uno.” È questo l’ordine per tutti i ragazzi più esposti.
Tra loro c’è anche Pino Masi, un cantautore che ha fondato da poco il Canzoniere Pisano e fa concerti davanti a migliaia di ragazzi. Ha scritto le canzoni di lotta più famose, dalla Ballata del Pinelli all’inno di Lotta Continua. Ma è anche una persona con un’infanzia difficile, istintivamente diffidente, e quella notizia lo agita molto. Quel giorno nella sua soffitta ci sono due liceali: Renzo Lulli e Fabio Gismondi.
Hanno appena vent’anni e sognano di suonare con Pino Masi che per loro è un mito, un leader indiscusso. Quando li prende da parte e spiega loro che devono andare fuori città per evitare pericoli, accettano. “Prendiamo la macchina del Lulli e si va verso il confine. Se il golpe non c’è, s’è fatta una gita.” Se invece accade il peggio, andranno in esilio e da lì diventeranno degli Inti Illimani ante litteram: gireranno il mondo con le loro canzoni per fare luce sulle ingiustizie in Italia.

Dopo aver trovato delle scuse con i genitori e bruciato le agende personali per non lasciare traccia, i tre si mettono in marcia verso il confine jugoslavo. Nella notte si fermano a fare benzina e, mentre prendono un caffè per rimanere svegli, vedono il bar riempirsi di soldati che scherzano fra di loro, con le mitragliette a tracolla: stanno andando verso Roma, all’alba saranno lì.
I nostri tre non pensano che il giorno dopo è il 2 giugno e ci sarà la parata militare a Roma per la Festa della Repubblica. Pensano che il colpo di stato ormai è cosa certa. La A112 adesso corre verso il confine e la salvezza, mentre i tre hanno nel cuore la malinconia per quello che si stanno lasciando alle spalle e l’eccitazione per quello che li aspetta. Arrivati davanti al confine jugoslavo, si trovano di fronte la cortina di ferro: buio, fili spinati, perquisizioni alle macchine davanti. I tre decidono di ripiegare in Austria.

Una volta lì, il poliziotto guarda perplesso il patentino del Gismondi e la denuncia di smarrimento del Masi. Va alla radio per capire se si può fare un permesso giornaliero. Mentre quello parla i nostri si convincono che li abbiano beccati, che abbiano capito che sono del movimento, che il doganiere stia chiedendo istruzioni da Roma, e così si lanciano con la macchina verso l’Austria e la salvezza. Il Masi e il Gismondi vengono arrestati dai poliziotti austriaci insieme ai carabinieri che li hanno seguiti armi in pugno oltre il confine.
L’unico che riesce a scappare è Renzo Lulli. Proprio lui, il ragazzo di buona famiglia, con i capelli pettinati e la camicia pulita. Mentre corre verso la libertà, ricercato dalle polizie di due paesi e senza una casa dove tornare, si sente un eroe, un vero ribelle in fuga. Lo ritrova il Masi su una jeep degli austriaci: “tranquillo, ci danno l’asilo politico!”.

Li portano tutti e tre in un carcere e qui iniziano ad affiorare i dubbi: perché ci hanno messo in cella e ci guardano perplessi quando parliamo di golpe? All’interrogatorio con l’Interpol tutto si fa chiaro: non c’è stato nessun colpo di stato, hanno fatto una cazzata. Una posizione giudiziaria non facile, i genitori incavolati, tutti a Pisa pronti a prenderli per il culo per anni. La loro strana amicizia viene messa alla prova. Quando li liberano, i tre si tolgono la soddisfazione di fare il loro primo e ultimo concerto davanti alle inferriate dell’istituto. Per un attimo sembrano guardare nel futuro: la loro storia personale e quella d’Italia non sarà facile, ma forse, adesso, sono pronti per affrontarla. 

 

 IL MIO DOMANI – Di Marina Spada. Con: Claudia Gerini, Raffaele Pisu, Claudia Coli, Lino Guanciale, Paolo Pierobon, Enrico Bosco.

Monica, donna manager dalla carriera brillante e dalla vita affettiva in equilibrio precario, divisa tra la relazione sempre meno coinvolgente con il presidente della società per la quale lavora ed un rapporto conflittuale con la famiglia d’origine. Neppure la conoscenza di Lorenzo, col quale instaura una breve relazione, riuscirò a sganciarla dalle sue inquietudini. A questo punto delle  vita è necessario che affronti il suo passato.

ONE DAY – Di Lone Scherfig. Con: Anne Hathaway, Jim Sturgess, Patricia Clarkson, Romola Garai, Jodie Whittaker, Georgia King, Ken Stott, Rafe Spall, Jamie Sives, Matthew Beard, Amanda Fairbank-Hynes.

Emma e Dexter, ventenni, si incontrano quando nella vita tutto sembra possibile. Ma dopo una notte di passione, le loro strade si dividono. Per venti anni si inseguono, si raccontano tutto, pensano all’altro con nostalgia e desiderio. Fino a quando, finalmente, capiranno che il loro è… vero amore.

 

IMMORTALS – Di Tarsem Singh. Con Henry Cavill, Freida Pinto, Mickey Rourke, Kellan Lutz, Isabel Lucas, Luke Evans, John Hurt, Stephen Dorff, Joseph Morgan, Corey Sevier, Steve Byers, Alan Van Sprang, Luccio Romano Orzari, Robert Maillet, Daniel Sharman.

In uno scenario mitologico dominato da forze ancestrali, il titano Iperione setaccia la Grecia alla ricerca del leggendario arco di Epiro, creato da Ares per liberare i Titani dalla prigionia degli dei e annientare l’umanità.Zeus ha deciso che saranno la sacerdotessa Fedra ed il contadino Tesco a doversi cimentare per la salvezza del mondo.

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag