Checco Zalone, l’intervista al Fatto Quotidiano

A pochi giorni dall’uscita al cinema di Sole a catinelle il comico e cantante pugliese ripercorre la sua carriera

Sole a catinelle, il nuovo film di Checco Zalone, uscirà nelle sale il 31 ottobre e l’attesa si fa sempre più febbrile. Il trailer ufficiale è stato visto da milioni di persone su Youtube e Checco Zalone ha parlato della sua nuova fatica cinematografica, ma anche dei suoi esordi e del suo rapporto coi fan e col successo in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano.

Zalone parla delle grandi aspettative per il suo ritorno al cinema, dopo il record al botteghino fatto registrare da Che bella giornata del 2011 (oltre 43 milioni di euro, secondo solo ad Avatar tra i film di maggiore incasso in Italia) e per quanto gli sembri assurdo sa che se Sole a catinelle incasserà 20 milioni verrà considerato un flop. Soffre d’ansia e anche se sa che un motivo buono per averla ci sarà solo quando il successo se ne sarà andato, fa fatica ugualmente a godersi il successo (“Leopardi rispetto a me era un ottimista”).

Quando l’intervistatore gli fa notare che anni fa non avrebbe ragionato così Zalone ritorna agli esordi, al provino di Zelig che gli cambiò la vita. Ciò che a Bari non faceva ridere nessuno entusiasmò invece Gino e Michele, i quali gli dissero di non prendere impegni per l’anno a venire. non fu comunque facile, andare e venire tra Bari e Milano per i provini era troppo costoso e quando si rivolse al produttore dicendogli di non poterselo più permettere questi gli staccò un assegno senza fiatare (“Mi sembrò Dio. Chi c…o li aveva mai visti 5000 euro?”).

Zalone è considerato un perfezionista e spiega quanto non sia facile per lui creare personaggi e pezzi nuovi (“per scrivere tre minuti di canzone, impiego mesi”). Invidia Maurizio Crozza e la sua capacità di proporre imitazioni nuove settimanalmente, lui deve “annusare” la preda, studiarla e poi combattere i suoi dubbi. L’intervistatore cita poi Moretti e il suo “Ve lo meritate Alberto sordi”, perché qualcuno sostiene che adesso ci meritiamo lui. Zalone risponde che “Se esiste un punto di contatto tra me e Sordi, sta nel non puntare il dito, dare lezioncine o salire in cattedra”, ma ci tiene a precisare che lui rispetto a Sordi è “una caccola”.

Zalone vive ancora a Capurso, nell’hinterland di Bari. E’ un po’ intimorito da Roma dove stanno Il Fatto Quotidiano e Dagospia, che a Capurso manco sanno cosa siano. Inoltre in Puglia vivono la compagna e la figlia di 8 anni e riesce a vivere in modo totalmente normale, cita l’episodio di una ragazza che vedendolo a una festa a Putignano si stupisse della sua “brutta fine”: “Non aveva capito che non desideravo altro che stare in costume, bere birra e arrostire bistecche.”

Non ha grossi problemi con le differenze tra Luca Medici (il suo vero nome) e Checco Zalone. Interpretare Checco coi fan non gli pesa e anche quando vorrebbe essere semplicemente Luca ha imparato che può usare il personaggio Zalone pure in quei casi: “Li mandi aff….. esattamente come farebbe lui e loro ridono”.

Parla poi della sua gioventù, della disciplina impostagli dalla zia Lina (Vicequestore con esperienze nella Buon costume) che lo volle mandare a fare le medie a Bari, del ritorno a Conversano per il liceo, della laurea in Giurisprudenza. (“A Bari. L’unica città al mondo in cui ci sono più avvocati che cittadini e dove ho scoperto il genere femminile iscrivendomi al Cepu.”). Cita anche il suo successo relativo con le ragazze al liceo:

“Nel mezzo di un autogrill, in gita scolastica, per far colpo su Bianca Guaccero che era stupenda, non conoscevo e non ho mai più incontrato in vita mia, scendo dal pullman, uso una scopa come microfono emi lancio nell’imitazione di Walter Nudo in “Colpo di fulmine”. Lei faceva la timida. Non me la diede allora e inutile dire, non me l’avrebbe data mai più.”

Il padre aveva la passione per la musica, ma un talento relativo. Portava il figlio ad accompagnarlo ai veglioni con la sua band di 7 elementi:

“I Dik-dik, l’Equipe 84, Paul Anka, Morandi, Celentano. La mia cultura musicale è un’eredità paterna da cui a un certo punto, con le palle sfrante, mi liberai per fare altro.”

Celentano è una passione di Zalone fin da bambino, lo imitava già a 6 anni. Nell’intervista ne canta le lodi, anche quando dice cose che nessuno potrebbe permettersi (“Le banalità se le pronuncia Adriano, diventano un’altra cosa”). L’intervistatore fa un parallelo tra Celentano e Zalone: il primo si schiera, il secondo no. Zalone si dichiara totalmente agnostico, non sa se sia una posizione di comodo o semplicemente non gliene freghi nulla. Non ha nessuna fede politica, l’unica cosa che trova coerente col suo modo di fare (“Siamo operai della presa per il c…”) è colpire chi va per la maggiore (Berlusconi è passato, ora c’è Renzi).

In chiusura, Checco Zalone parla del rapporto con la critica e del suo futuro. Ormai ha un successo tale che ogni sua battuta diviene un’interpetazione sociologica, è un dazio che deve pagare. Non condanna nemmeno Andrea Scanzi del Fatto, storicamente un suo detrattore, ma se restasse un mese malato a letto non gli dispiacerebbe. Vorrebbe tenersi lontano dal politicamente corretto (che lo annoia) e spera che la sua vena non si esaurisca (ma ogni tanto ci pensa). Parlando di un suo ruolo serio per un regista drammatico:

“Se ci penso mi sento male. Se ci rifletto sul serio, cambio mestiere domani”

Qui sotto potrete vedere il trailer di Sole a catinelle, nuovo film di Checco Zalone in uscita il 31 ottobre. (c.a.)

Checco Zalone Sole a Catinelle Trailer Ufficiale

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag