Audrey Hepburn – 85 anni fa nasceva la star di Colazione da Tiffany

Il 4 maggio del 1929 nasceva in Belgio la futura diva Audrey Hepburn, un mix di classe, eleganza, fascino a talento, segnò per sempre il mondo femminile e il cinema romantico del 900

Audrey Hepburn nacque 85 anni fa a Bruxelles, il 4 maggio 1929 con il nome di Audrey Kathleen Ruston. Lei stessa non avrebbe mai scommesso sul suo successo nella moda e nel cinema, eppure è diventata una stella di primo ordine a Hollywood, una musa ispiratrice per tanti stilisti e un’icona di fascino, classe e eleganza per tantissime donne. Una donna che rifiutò sempre i riflettori, che si ritirò presto per dedicarsi a chi aveva più bisogno. Un modello di vita ancora oggi per tanti. Buon Compleanno Audrey.

L’infanzia di Audrey Hepburn non fu tra le più facili. Quando non era ancora 15enne, il suo paesino venne invaso dalle truppe naziste. Lei in quel periodo collaborava con i partigiani e recapitava messaggi cifrati ai tanti che si nascondevano nei boschi. Un giorno venne prelevata insieme a altre ragazze e portata via dai soldati tedeschi, ma riuscì a scappare e si rifugiò in una cantina dove vi rimase, senza acqua e viveri, per settimane. Il suo corpo, già deperito, subì un brutto colpo. Da quel momento in poi, il suo metabolismo cambiò drasticamente. Certo un prezzo molto pesante per essere sempre in forma.

Finita la guerra, slanciata com’era, tentò la strada della danza, quando con sua madre di trasferì a Londra. Nel frattempo faceva anche qualche servizio di moda, per racimolare qualche soldo. Purtroppo però non era molto aggraziata per essere una ballerina professionista e non aveva neanche molta voglia di esserlo. Grazie alle fotografie però venne notata da qualche uomo di cinema e ottenne due parti minori in un paio di film. Proprio sul set di Vacanze a Montecarlo conobbe per caso Colette, la romanziera francese autrice di Gigi. Iniziò una lunga e fortunata amicizia che porterà Audrey a interpretare Gigi a teatro, ma mai al cinema.

Si accorge di lei anche William Wyler, famoso regista americano, e la Paramount. Vedono in lei il volto perfetto per interpretare la Principessa Anna, la protagonista del film Vacanze Romane, una giovane regnante svedese che vive una giornata di totale normalità e di fuga, insieme a un giornalista americano, interpretato da Gregory Peck. E’ bellissima, giovane, la sua scorrazzata in vespa diventa il simbolo degli anni 50 ed è una delle prime immagini che gli americani associano all’Italia. Il film le porterà un Oscar, il suo unico. Non che ci tenesse a queste cose, infatti la sera della cerimonia, lei era a New York perchè stava lavorando a teatro. Fece un discorso per ringraziare l’Academy e poi dimenticò la statuetta appena vinta in bagno.

Da questo momento in poi la sua carriera conobbe un’impennata incredibile. Realizzò Sabrina di Billy Wilder, a fianco di un mostro sacro come Humphrey Bogart, ma i due non si sopportavano, e William Holden, playboy che la fece cadere ai suoi piedi, anche se la relazione non funzionò a causa dell’impossibilità di lui di avere bambini.  Conobbe anche Givenchy, giovane stilista francese già nel cinema per Katherine, l’altra Hepburn e Liz Taylor. Da quel momento i due furono molto legati e Audrey divenne la musa ispiratrice di ogni opera di Givenchy.

A fine anni 50 fece altri 3 grandi film, prima Cenerentola a Parigi, a fianco di Fred Astaire, un suo mito, dove la vediamo anche cantare e ballare, poi Arianna ancora con Billy Wilder che la adorava e insieme a  Gary Cooper ed infine La storia di una monaca, un progetto ardito per una diva, interpretare una suora in missione in Africa, ma fu fondamentale per la sua vita privata, perchè conobbe una parte del mondo e di sofferenza umana che non conosceva. Nell’ultima parte della sua vita diventerà una missionaria proprio in quelle zone disagiate del pianeta.

Nel 1961 interpretò forse il suo ruolo più importante, Holly Golithly in Colazione da Tiffany, e la sua immagine davanti alla vetrina di Tifanny, sulla quinta strada a New York, il celebre bocchino con cui fumava e la canzone Moon River (cantata però da Julie Andrews) la resero immortale. E dire che Truman Capote, autore del romanzo originale, non la voleva e le preferiva Marilyn Monroe. Ma d’altronde il film apportò diversi cambiamenti al romanzo, soprattutto al finale. A questo film successero altri 3 film molto diversi tra loro: Sciarada, un thriller molto divertente a fianco di Cary Grant, una coppia che volevamo vedere da anni, poi Quelle due dove ritorna sotto la direzione di Wyler, un dramma complesso e tragico che spaventò il pubblico, ed infine My Fair Lady, dove tornò a cantare e ballare e andò vicina all’Oscar, vinto però da Julie Andrews, la Eliza Dolittle teatrale, “spodestata” da Audrey per la versione al cinema.

Gli occhi della notte del 1968 segnò per molto tempo come suo ultimo film. Audrey decise di ritirarsi dalle scene per dedicarsi alla famiglia, dopo essersi sposata per la seconda volta con l’italiano Andrea Dotti. Tornò tuttavia in piccoli ruoli per Robin e Marian con Sean Connery e in Always di Steven Spielberg e …e tutti siero di Peter Bogdanovich. Dedicò l’ultima parte della sua vita ai più bisognosi ma nel 1992 dopo un viaggio umanitario in Somalia, dovette farsi operare per un tumore al colon che le causava forti dolori allo stomaco. Morirà il 20 gennaio 1993, nella sua casa svizzera di Tolochenaz, con attorno i suoi cari e il suo nuovo compagno.

Tanti auguri Audrey, e grazie di tutto, per i tuoi indimenticabili ruoli al cinema, per la tua bontà d’animo, per il tuo spirito, per il tuo bellissimo sorriso. Ancora oggi si cerca disperatamente una nuova Audrey Hepburn (Cara Delevingne? Le sopracciglia ci sono) ma non ce ne sarà più una, ma ce ne sono moltissime, ovvero tutte le donne ispirata da lei e cresciute con il suo mito. Audrey per sempre. [l.f.]

Clicca qui per la gallery fotografica.

TV

Stasera Casa Mika ultima puntata: martedì 6 dicembre 2016

Stasera, l’ultima puntata del One man show condotto da Mika, ospiterà un grande nome della musica internazionale: Kylie Minogue.

Musica

Guns N Roses tutti i dettagli sul concerto di Imola a Giugno 2017

Dopo tanta attesa finalmente è stata confermata l’unica data italiana del tour europeo dei Guns N’ Roses. Il gruppo sarà a Imola il 10 Giugno 2017 […]

TV

Anticipazioni Un Posto al Sole: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le trame della soap Un Posto al Sole per la prima settimana del mese di dicembre.

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la prima settimana di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne: Riccardo spiazza tutti e sceglie Camilla. Martina accusa la coppia di falsità

Nel corso della registrazione di Venerdì 3 Dicembre, c’è stata un’altra scelta, questa volta a sorpresa. Riccardo Gismondi è uscito dal programma di Maria De Filippi […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le puntate della soap Una Vita, per questa prima settimana del mese di dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag