Alberto Sordi, l’addio che non c’è mai stato

Alberto Sordi moriva dieci anni fa, e l’attualità della sua maschera sconcerta

Il 24 febbraio, giorno di elezioni, ricorrerà il decimo anniversario della morte di Alberto Sordi. Buffa situazione, lunedì 25 febbraio nel commentare i dati ci sarà qualcuno che parlerà di un brutto film già visto e rivisto, un film con Albertone insomma, uno dei tanti con l’italiano medio messo allo specchio, l’italiano di cui vergognarsi, quello qualunquista, traditore, opportunista, corrotto, misogino, prepotente con i deboli e vile con i potenti … L’italiano cialtrone che non sarà un esito elettorale, qualunque esso sia, a trasformare.

Perché l’attualità di Alberto Sordi, al di là delle sue (non) scelte politiche è sconcertante.  E’ questo suo ritrarre gli italiani con tanta puntualità, una precisone che ci fa ridere mentre dovremmo piangere, che induce tanti, ancora oggi, a detestarne il personaggio. “Ve lo meritate Alberto Sordi”, la battuta di Nanni Moretti in Ecce Bombo (1978), è passata alla storia. Anche questa risuona tristemente attuale, come la conversazione al bar che nel film la genera (“Tanto sono tutti uguali, rossi neri…”). E il protagonista: “Rossi, neri tutti uguali? Ma che siamo in un film di Alberto Sordi?”, e cacciato dal locale sbraita: “Te lo meriti Alberto Sordi! Te lo meriti!“.

Sordi veniva così consacrato come simbolo di qualunquismo; senza entrare nel merito della vita dell’uomo, con tutti i suoi umanissimi difetti e i suoi numerosissimi pregi, Moretti come tanti altri detrattori infierisce alfine su una maschera. L’ultima grande maschera della Commedia dell’Arte, questo era Albertone, e se è vero che nella cinematografia internazionale non esiste un solo attore che gli si possa paragonare (Prima di lui forse solo l’americano W.C. Fields aveva fatto ridere con un protagonista negativo – scrive Masolino D’Amico alla voce Sordi della sua Enciclopedia del Cinema –  Ma Fields discendeva dai comici cinici del vaudeville: S. fu moderno, un tipico giovanotto egoista e senza veri ideali), è perché la Commedia dell’Arte poteva nascere solo in Italia. Solo gli italiani si credono al di sopra di tutti e tutto e pretendono d’innalzarsi, volano per guardare il mondo dall’alto ma rimanendo pur sempre a mezz’aria, senza osare troppo, senza pretendere le cime per non discostarsi da quella umanità che in fondo disprezzano ma alla quale sono perfettamente consapevoli di appartenere. E allora se un errore dobbiamo proprio attribuirglielo è stato quello di sostenere così bene la sua parte da rendere troppo simpatica la sua odiosa maschera, Alberto Sordi ha finito per tessere l’elogio del mascalzone e del furbo, anche quando il suo intento è chiaramente e solo narrativo.

Sta agli italiani di oggi smentirlo, alla nostra maturità applaudire alla genialità dell’artista, onorarne la memoria, goderne delle opere e ripulirci il volto dalla maschera, perché questo Paese di Arlecchini e Pulcinella ha saputo essere grande ma non se ne ricorda più. (a.d)










 

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag