Al cinema nel week end

Nove i nuovi titoli da domani al cinema, e tre sono i film italiani. Probabilmente i più inetressanti, fatta eccezione per I ragazzi stanno bene, […]

Nove i nuovi titoli da domani al cinema, e tre sono i film italiani. Probabilmente i più inetressanti, fatta eccezione per I ragazzi stanno bene, il film pluricandidato agli Oscar, uscito a mani vuote dal Kodak teathre ma con grande consenso di ctitica. Anche per la prova della protagonista: Annette Benning (per lei la candidatura a miglior attrice). Diretto da Lisa Cholodenko, il film ha significati che vanno oltre la stessa storia. La lunga relazione tra due donne (accanto alla Benning c’è Julien Moore) che ha dato luogo ad una famiglia “normale”, coronata da due figli. Quando il maschio diventa maggiorenne, poco prima di entrare all’università, fa però una richiesta imbarazzante: vuole conoscere il suo padre biologico.

E passiamo alle storie made in Italy.

Un film ispirato ad un vero episodio della breve vita di Simone Weil per Emanuela Piovano, regista de Le stelle inquiete, con  Lara Guirao, Fabrizio Rizzolo, Isabella Tabarini, Marc Perrone, Luigi Liprandi, Danilo Bertazzi. La campagna coltivata a vite, l’estate, l’incontro della Weil con Gustave, il filosofo contadino, che più tardi pubblicherà uno dei suoi più famosi manoscritti. In un’ambiente che pare sospeso dal tempo, Simone, Gustave e sua moglie Yvette vivono un’intimità che si rivelerà unica e preziosa mentre l’attrazione e la gelosia, man mano lasceranno posto all’amore e alla pura gioia di vivere.

Un film presentato nei mesi scorsi “Tutti al mare”, opera d’esordio di Matteo Cerami (sì, il figlio del grande Vincenzo che ne ha curato la sceneggiatura) con un cast di quelli che si chiamano stellari ed un dichiarato omaggio (non si può chimarlo remake) al film cult del ’77, “Il Casotto” di Sergio Citti scritto da Cerami padre, film interamente ambientato tra le quattro pareti di uno spogliatoio pubblico del lido di Ostia. Nella cabina i vari personaggi si mettevano a nudo, in senso letterale e figurato, sotto l’occhio della cinepresa. “L’Italia di Citti, appena uscita dalla tragedia della fame, con la sporta piena di cotolette e il cocomero sotto il braccio, entrava allegramente nell’era del benessere e il consumismo – scrive Matteo Cerami nelle note di regia –  Oggi, la fame è pressoché sparita, e la tragedia si chiama bulimia. Troppe sono le immagini, i falsi miti, i feticci, i simulacri, che togliersi la maschera è diventato impossibile…”. E così Cerami ha sostituito il “Casotto” di Citti con un chiosco sulla spiaggia di Castelporziano attraversato nell’arco di un’intera giornata da una variegata umanità figlia di questo tempo. A gestire la piccola attività è Maurizio (Marco Giallini), catalizzatore di tutto quel che capita in quel luogo accarezzato dal mare E da “quelli” de “il Casotto”, Cerami figlio non ha solo riportato la scrittura paterna, ma anche due volti: quello di Gigi Proietti e di Ninetto Davoli e tra gli altri: Ilaria Occhini, Anna Bonaiuto, Ambra Angiolini (nelle insolite vesti di una rude omosessuale), Libero De Rienzo, Sergio Fiorentini, Ennio Fantastichini. Per approfondire v’invitiamo a leggere l’articolo già pubblicato.

Il primo film nato da una coproduzione italo – indiana Gangor di Italo Spinelli. In concorso all’ultimo festival di Roma . Tratto da un racconto di Mahasweta Devi (La trilogia del seno) con Samrat Chakrabarti, Tillotama Shome, Seema Rahmani, Priyanka Bose, Adil Hussain. Upin (Hadil Hussain), affermato fotoreporter, nel corso di un reportage sulle donne della Purulia resta incantato dalla bellezza dell’immagine di Gangor (Priyanka Bose) che, all’aperto, allatta il figlio. Quel nudo immortalato dalla fotocamera di Upin finirà sulle prime pagine dei giornali, con pesanti conseguenze. Nel villaggio si solleverà lo scandalo e Gangor da sola dovrà far fronte alle violenze perpetrate dagli uomini. Preso dai sensi di colpa, il fotoreporter farà di tutto per aiutare la giovane, ma lei saprà a risollevarsi denunciando gli stupratori. E ci sarà un processo nel quale la mobilitazione delle donne diventerà la sua forza.

Gangor

Per il pubblico dei piccoli, un’animazione firmata Gore Verbinski, Rango, commedia western con al centro le avventure di un piccolo camaleonte catapultato in  un cittadina infestata da banditi e fuorilegge. Cosa fare per sopravvivere? Trsformarsi in eroe.

Ed ora una commedia sentimentale francese, Carissima me, diretta da Yann Samuell con Sophie Marceau nel ruolo di una donna in carriera dal pugno di ferro. Ma anche per lei arriveranno i quarant’anni e proprio nel giorno del suo compleanno si ritrova a fare i conti con i desideri di bambina, accorgendosi di averli traditi. Foriero di ciò un notaio di provincia che le invia delle vecchie lettere che si era spedita quando aveva sette anni, una corrispondenza con se stessa che aveva scritto “nell’età della ragione”. Emergono i ricordi, i pensieri di allora e la donna in carriera è costretta alla verifica…

Ancora una commedia, ma inglese, Holy Water di Tom Reeve. La remota e minuscola provincia irlandese, quattro amici assaliti dalla noia e dalla mancanza di futuro. Decidono che per trovare la loro strada dovranno partire, ma con quali soldi? Poi la “grande idea” viene loro in aiuto, per raggranellare quattrini niente di meglio che rapinare un carico di Viagra per rivenderlo sul mercato di Amsterdam.

Immancabile l’appuntamento settimana con il thriller. Di turno Il rito dello svedese Mikael Håfström (vietato ai minori di 14 anni), con Anthony Hopkins, O’Donoghue, Alice Braga, Marta Gastini e Maria Grazia Cucinotta.

La pellicola, che è stata girata in Italia nel maggio scorso, è un thriller soprannaturale che scopre la presenza del diavolo anche nei luoghi più sacri della terra. Ispirato a storie vere, il film segue le vicende del seminarista Michael Kovak (Colin O’Donoghue), che è inviato a studiare l’esorcismo in Vaticano nonostante i suoi dubbi su questa pratica controversa e, perfino, sulla sua stessa fede. Indossando un profondo scetticismo come  corazza, Michael sfida i suoi superiori invitandoli a rivolgersi alla psichiatria.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Gossip

Madonna contro Lapo Elkann durante un’asta benefica

“La macchina è stata arrestata con il suo proprietario. Questi sono i problemi dei ricchi“.  L’ironia di Madonna che lo scorso 3 dicembre ha organizzato un […]

Film

I 10 film che hanno influenzato Rogue One: A Star Wars Story

Su un film importante come Rogue One: A Star Wars Story è stato detto di tutto, e chi ha voluto ad ogni costo collocarlo all’interno […]

TV

Discovery Italia: la programmazione natalizia

Tutte le proposte natalizie per il 2016 del gruppo Discovery. Da Roberto Saviano con “Imagine”, passando per il film “Unto e bisunto – La vera storia di Chef Rubio”, fino a “Natale a casa Real Time”…

Gossip

Lady Gaga confessione shock: Soffro di disturbi mentali

In seguito alla violenza sessuale subita all’età di 19 anni, Lady Gaga ha confessato al Today Show in onda sull’emittente statunitense Nbc,  di aver incontrato recentemente una comunità LGBT […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag