“Mi rifaccio vivo”, Sergio Rubini ritorno in commedia

“Mi rifaccio vivo”, il film di Sergio Rubini da giovedì 9 maggio in sala. Una commedia e un cast di prim’ordine per raccontare una storia che invita a capire l’altro, purchè ci si liberi da rancori, invidie e vittimismi

Ancora una volta al centro di un film di Rubini c’è un uomo chiamato a tracciare le somme della propria esistenza. E’ capitato, in maniera dolente e viscerale ne La terra e ne L’amore ritorna, e oggi appare in chiave di commedia surreale in Mi rifaccio vivo, film costruito sulle capacità interpretative di Emilio Solfrizzi e Neri Marcorè, nemici-amici che non tradiscono la loro fama. Eccoli, al centro delle vicende, e nei panni, di Biagio Bianchetti e Ottone Di Valerio. Si conoscono da sempre, e da sempre Biagio detesta Ottone. Il figlio di papà, il primo della classe, e ad ogni successo ecco l’umiliazione per Biagio, lo stigma del ridicolo. Con l’ennesima sconfitta, per liberarsi dalle sue disgrazie, Bianchetti pensa bene di farla finita. E proprio qui la storia ricomincia perché una volta trapassato, scopre che grazie ad una buona azione compiuta in vita, ha diritto a un bonus: potrà tornare sulla terra per una settimana, e dimostrare di essere un uomo migliore. A Biagio non importa nulla di rivalutarsi, accetta il ritorno solo per distruggere la felicità del suo antagonista. Per far questo sceglie di incarnarsi in Dennis Rufino, un super manager nelle cui mani Ottone ha consegnato le sorti della sua azienda. Ma ecco l’inatteso, Biagio scopre che dietro la sua immagine di vincente, Ottone è un uomo fragile ed insicuro e per giunta è a un passo dalla rovina. Messo da parte l’antico rancore, Biagio si ritroverà a battersi per salvare la vita dell’altro, salvando così anche la propria.

 

 

Perché l’erba del vicino è sempre più verde? Perché non viviamo a casa del vicino, ci suggerisce Sergio Rubini, perché standogli accanto “realizzeremmo che anche lui ha i suoi problemi, proprio come noi, se non di più. E così tutto quel rancore covato nei suoi confronti si scioglierebbe come neve al sole per lasciare spazio ad una compenetrazione sincera, così autentica che se il vicino ci chiedesse aiuto, dall’iniziale voglia di ‘farlo fuori’, ci ritroveremmo a batterci per sostenerlo, fino a diventare, al di là di qualsiasi nostra aspettativa, quasi a nostro dispetto, il migliore dei suoi amici, e perché no, il suo angelo custode”.

Un tema delicato dunque che con un certo coraggioil regista ha voluto affrontare in chiave di pura commedia e gettando un occhio a Frank Capra. Forse l’invidia e la competizione che animano il film avrebbero dovuto trovare più cattiveria, anche per sciogliersi

Prodotto da Fandango con Rai Cinema, nel cast troviamo: Lillo Petrolo, Sergio Rubini, Vanessa Incontrada, Bob Messini. Con la partecipazione di Enzo Iacchetti,  Gianmarco Tognazzi,Valentina Cervi e Margherita Buy. (g.m)

 

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

© Riproduzione riservata

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

Entertainment

Anticipazioni Cherry Season dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazioni per la quarta settimana della soap turca Cherry Season.

Entertainment

Anticipazioni Beautiful dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazione della soap opera americana più longeva di Canale 5, per la quarta settimana di luglio…

Entertainment

Anticipazioni Il Segreto: Ines finisce in carcere

Dopo il rapimento del piccolo Beltran Ines verrà incarcerata, ma Fe è pronta a difenderla dimostrando l’infertilità di Amalia…

Entertainment

Il Segreto Anticipazioni: Bosco e Ines, è ancora amore!

Ines si reca a El Jaral preoccupata della salute di Beltran, ma la vicinanza tra i due ex- amanti riaccenderà la fiamma.

Entertainment

Il Segreto anticipazioni febbraio 2016: il mistero della foto di Pepa

Nelle puntate dei primi di febbraio de Il Segreto vedremo Mariana trovare una misterioso foto identica a Pepa. Sarà davvero lei?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag