Marina Abramovic Institute, l’artista chiede aiuto al pubblico

Se siete stati tra i pochi fortunati (qualche migliaio) che hanno sopportato la lunga fila per sedersi di fronte a Marina Abramovic nell’ormai “mitica” performance del MoMA The Artist is present , fatevi avanti, l’artista ha bisogno di voi

Anno 2010, il MoMA di New York presenta una grandiosa retrospettiva del lavoro di Marina Abramovic. Titolo: l’artista è presente. Mentre ai piani superiori la quarantennale carriera dell’artista serba passa in rassegna attraverso pezzi audio, opere video, installazioni, fotografie, ed alcune re-performance costruite con attori, al piano inferiore va in scena per 700 ore la performance più lunga della storia dell’arte. 700 ore di silenzio dalla straordinaria densità, il tavolo di legno chiaro, il pubblico che si accomoda e dall’altro capo l’artista, stremata, pallida, con l’anima a nudo davanti alla gente. Esperienza memorabile, diventata poi anche un film (trasmesso proprio l’altra sera su Rai 5) con la regia di Matthew Akers: Marina Abramović: The artist is present.

Ma veniamo al dunque: l’artista è interessata a raccogliere informazioni sulle esperienze del pubblico rispetto alla sua performance e, attraverso il blog del MoMA ha lanciato il messaggio seguente: “Ti sei seduto di fronte a Marina Abramovic o hai atteso in fila per farlo durante The Artist is present (2010) al MoMA? Se sì, le piacerebbe sentirlo da voi. Un’ e-mail con oggetto ‘Present’ può essere inviata a: mailto:contact@mai-hudson.org. Unisciti a questo sforzo collettivo per catturare le esperienze del lavoro, e tenere d’occhio l’ambizioso sforzo attuale dell’artista: la creazione del Marina Abramovic Institute di Hudson, New York!

 

Ecco la novità, il Marina Abramovic Institute (il MAI) aprirà le sue porte nel 2015, dopo il completamento dei lavori di ristrutturazione dell’edifico sito al 620 Columbia Street di Hudson, New York. Sarà il luogo che custodirà l’eredità della grande performer e sarà al tempo stesso un omaggio al “time-based” e all’immateriale dell’arte. A 67 anni la Abramovic avverte forse il peso del tempo, ma da vera artista qual è, attraverso quelle mura restituisce concretezza anche all’immaterialità del lavoro che ha svolto sinora, e che continuerà a svolgere. (a.d)

 

Uno dei momenti più commoventi di The Artist is Present: l’incontro di Marina con Ulay, l’uomo, l’artista che con lei ha condiviso la prima parte della carriera. Non si vedevano da molti anni e la performance del MoMA è stata foriera di un nuovo incontro. La loro storia si concluse sulla Muraglia Cinese, con un rendez vous, l’ultimo. I due provenivano da direzioni opposte e dopo un lungo cammino s’incrociarono su questo monumento all’ambizione umana per mettere fine al loro amore.

© Riproduzione riservata

TV

Il Segreto: Anticipazioni Agosto 2016

Arrivano a Puente Viejo due nuovi personaggi pronti a minare la serenità di Donna Francisca…

TV

Cherry Season: le Anticipazioni di Agosto 2016

Movimenterà il mese di agosto con intrighi e colpi di scena, stiamo parlando di Derin il misterioso fotografo tanto odiato da Ayaz…

TV

Anticipazioni Beautiful: Katie contro Brooke e Bill

Katie, ormai allo sbando a causa dell’abuso di alcol, accusa Brooke E Bil di tradimento…

TV

Uomini e donne: Aldo e Alessia si sono lasciati

Aldo Palmeri confessa: “Ho tradito Alessia”

TV

Il Segreto: svelata la verità sulla morte di Natalia

Cosa c’entra Francisca con la morte di Natalia, moglie di Raimundo? Severo svelerà ad Emilia tutta la verità sul tragico evento…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag