Berlusconi ospite di Michele Santoro a Servizio Pubblico

Il gran giorno è arrivato: Silvio Berlusconi si troverà davanti ai microfoni dei suoi acerrimi nemici, Michele Santoro e Marco Travaglio.

“Santoro è l’unico che mi ha offerto la prima serata”.

E con queste parole Silvio Berlusconi si vanta della sua partecipazione a Servizio Pubblico su La7. Lo spot della puntata intitolata satiricamente “Mi consenta”, ha fatto il giro della rete ed è riuscito a captare i momenti salienti in cui l’Onorevole Berlusconi ha raccontato il suo punto di vista sul presentatore Santoro e sugli ospiti fissi che intervengono durante la puntata, il più temuto tra tutti è ovviamente Marco Travaglio.

 

 

Silvio Berlusconi non ha paura di nessuno e non gioca solo “in casa”, come ha tenuto a ribadire. Silvio Berlusconi sta diventando una presenza invasiva nelle nostre televisioni: lui è convinto che questo porterà a farlo salire nei sondaggi, i ben informati dicono che neanche questa mossa di violenta imposizione mediatica potrebbe bastare. A dare dei vademecum ai telespettatori, ci ha pensato Aldo Grasso attraverso le pagine del Corriere della sera, nelle quali ha dato un paio di consigli a tutti coloro che si sintonizzeranno questa sera su La7 ma anche e soprattutto ai diretti interessati, ovvero Silvio Berlusconi, Michele Santoro e Marco Travaglio. Ve ne riportiamo soltanto alcuni, per i restanti vi basterà andare in edicola (ne vale proprio la pena, fidatevi!)

1. Silvio Berlusconi e Michele Santoro devono evitare di fare i martiri, di giocare a chi è più vittima della cattiveria altrui. In quanto «unti del Signore» — l’uno per governare, l’altro per informare — sono campioni di vittimismo, di quel particolare genere che a Napoli chiamano «chiagne e fotte».

2. No ai monologhi spacciati come scambio di opinioni. Le domande siano brevi e non un comizio, le risposte pertinenti e non un soliloquio. Dopo tre minuti Berlusconi va comunque interrotto: la sua tecnica, infatti, consiste nell’ubriacare l’ascoltatore, come sanno fare i bravi venditori. La scusa del «mi lasci finire il ragionamento» non vale.

  1. Quanto a Marco Travaglio è importante che separi le carriere: intervenga come giornalista e non come pubblico ministero. Nel prendere di mira i potenti del Regime, è diventato il nemico pubblico numero uno del Tiranno e l’erede ultimo del Giustizialismo. Fair play.

  2. È severamente proibito abbandonare lo studio o anche solo minacciare di farlo. Berlusconi ha accettato di farsi ospitare da Santoro perché pensa di «fregarlo», di trarne vantaggio; dunque resti, usque ad finem, fino alla fine o fino al termine estremo (di sopportazione).

Se siete curiosi di scoprire se i diretti interessati saranno in grado di regalare un momento televisivo importante, sintonizzatevi questa sera su La7: l’appuntamento è per le 21:10 con Servizio Pubblico.

 

© Riproduzione riservata

TV

Anticipazioni Beautiful: Katie contro Brooke e Bill

Katie, ormai allo sbando a causa dell’abuso di alcol, accusa Brooke E Bil di tradimento…

TV

Uomini e donne: Aldo e Alessia si sono lasciati

Aldo Palmeri confessa: “Ho tradito Alessia”

TV

Il Segreto: svelata la verità sulla morte di Natalia

Cosa c’entra Francisca con la morte di Natalia, moglie di Raimundo? Severo svelerà ad Emilia tutta la verità sul tragico evento…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag