Palestina nell’Unesco. In difesa anche della cristianità

E’ fuori dubbio che l’ingresso della Palestina nell’Unesco sia un atto dal significato profondamente politico. Ed è per questo che il mondo s’è spaccato, col […]

E’ fuori dubbio che l’ingresso della Palestina nell’Unesco sia un atto dal significato profondamente politico. Ed è per questo che il mondo s’è spaccato, col “No” degli Usa e d’Israele, il “Sì” di questi tutta l’America Latina,  e – tra gli altri –  di alcuni stati europei, tra cui Francia e Russia. L’Italia? Astenuta, tanto per non dispiacere nessuno o dispiacere tutti, vedete voi. Al di là delle geopolitiche e delle convenienze c’è da considerare il significato letterale della decisione assunta oggi dall’assemblea generale Unesco, il fatto cioè che l’organismo delle Nazioni unite chiamato a tutelare la cultura abbia la possibilità di occuparsi anche della basilica della Natività di Betlemme. Cosa che non dovrebbe far dispiacere tutti coloro che amano mettere nelle prefazioni delle loro campagne elettorali frasi tipo “è doveroso riconoscere le radici cristiane dell’Occidente”. Bene, le radici cristiane sono là, dove sennò? Queste persone oggi dovrebbero festeggiare. Dubitiamo che ciò avvenga.

L’Unesco non aveva potuto inserire nell’elenco dei beni patrimonio dell’umanità quella chiesa del IV secolo dove storia vuole sia nato Cristo, questo perché la Palestina non è uno stato membro delle Nazioni Unite, dunque la candidatura – pure avanzata dall’Autorità palestinese – non poteva essere presa in esame. Regolamento vuole che solo gli stati sovrani riconosciuti dall’ONU possono avanzare nomine per l’ingresso nell’elenco dei beni a tutela Unesco. Non è chiaro ora se l’ingresso della Palestina tra i membri dell’organismo possa essere sufficiente ad avanzare una nuova candidatura, ma sarebbe contraddittorio il contrario.  

© Riproduzione riservata

TV

Anticipazioni Beautiful: Katie contro Brooke e Bill

Katie, ormai allo sbando a causa dell’abuso di alcol, accusa Brooke E Bil di tradimento…

TV

Uomini e donne: Aldo e Alessia si sono lasciati

Aldo Palmeri confessa: “Ho tradito Alessia”

TV

Il Segreto: svelata la verità sulla morte di Natalia

Cosa c’entra Francisca con la morte di Natalia, moglie di Raimundo? Severo svelerà ad Emilia tutta la verità sul tragico evento…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag