Mostre. Patrizia Lottini, “La fattoria degli animali meccanici”

“La fattoria degli animali meccanici”, sculture di Patrizia Lottini. Roma, sala santa Rita |6 febbraio -2 marzo 2013. A cura di Norberto Vezzoli

Vecchi attrezzi, ferri rugginosi, tubi e falcetti dimenticati in cantine, parti di macchine in disuso: sono gli oggetti preziosi reinventati dalla scultrice grossetana Patrizia Lottini. Dall’assemblaggio riconoscibile di questa ferraglia arrugginita l’artista fa nascere nuove forme di vita meccanica, gli animali astratti e fantasiosi.

Il percorso creativo che conduce a questa sorprendente Fattoria degli animali meccanici nasce dallo stretto rapporto dell’artista con la natura, in particolare con l’ambiente della Maremma, suo specifico luogo d’origine e di vita. Il contatto costante con l’esperienza di fattoria, la conoscenza della funzione degli attrezzi e la dimestichezza con la vita degli animali si unisce allo studio delle antiche saghe e leggende locali, costituendo il filo di collegamento coerente di tutto il lavoro della scultrice.

Il disco della frizione di una vecchia millecento che diventa il guscio di una chiocciola o un vecchio forcone che forma la coda di un gallo sono i materiali che, incontrandosi e sovrapponendosi, creano nuove forme e figure dando origine alla fattoria con diversi tipi di vita animale e sconosciuti abitanti dei boschi  maremmani, in bilico tra saghe, fantasia ed estro creativo. Sono attrezzi e macchine che raccontano del lavoro nei campi e che l’artista destruttura e recupera a nuova vita, dando nuova dimensione alle forme, nuove vite plasmate dall’arte e dalla fantasia.

Nel lavoro di Patrizia Lottini prevale la manualità, la costruzione procede con tempi lunghi e la scultura prende forma lentamente, in linea con i ritmi delle stagioni per dare poi vita all’arte. L’artista descrive così le proprie sculture ed il percorso per realizzarle:

I vecchi attrezzi, i pezzi di ferro rugginosi e le nuvole, hanno una poesia comune: spetta alla nostra fantasia scoprirla! Materiali legati l’uno all’altro che, incontrandosi, sovrapponendosi, come le nuvole, creano nuove forme e figure; innovative forme di vita pur se meccanica, una sinfonia colorata dalla ruggine che ne ha segnato il tempo ma non la fine! Forse è una bizzarra evoluzione della specie e forse Darwin era un fabbro…” (a.d)

TV

XFactor: alla terza puntata è già Polemica!

Dopo il secondo appuntamento è già bufera su XFactor, scopriamo di più sulla polemica che ha coinvolto il programma nel corso dell’ultima settimana…

Attualità

I magnifici 10 di Instagram

Instagram sta per compiere 6 anni. La prima versione risale infatti al 6 ottobre del 2010. E, in appena sei anni, è diventato il social […]

TV

Anticipazioni Una Medico in Famiglia 10: 29 settembre

Scopri le trame dei due episodi di Un Medico in Famiglia 10 in onda stasera su Rai 1…

Gossip

Kim Kardashian aggredita a Parigi

Vitalii Sediuk ci ha riprovato. Dopo il tentativo di prendere in braccio la top model Gigi Hadid a Milano, è la volta di Kim Kardashian, la star […]

TV

Squadra Animafia 8: si sposta dal Giovedì al Venerdì

Oggi, giovedì 29 settembre, Squadra Antimafia 8 non andrà in onda. Mediaset infatti, sposta l’appuntamento con la serie poliziesca dal giovedì al venerdì per resistere alla concorrenza…

Gossip

Giovanni Vernia imita Gianluca Vacchi: video

Il video parodia sul Re dei Social è tutta da ridere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag