Van Gogh e il capolavoro ritrovato

Il Van Gogh Museum di Amsterdam scopre nuovo dipinto di Vincent: Tramonto a Montmajour (1888)

Nel rinnovato museo di Amsterdam s’inseguono le scoperte sulla vita e le opere di Vincent van Gogh (1853-1890), questa volta però la rivelazione è stratordinaria: un dipinto Tramonto a Montmajour (1888) dimenticato per anni in un sottotetto, in Norvegia. Il direttore del museo Axel Rüger non trattiene l’emozione: ” Una scoperta di questa portata non si è mai verificata prima nella storia del Van Gogh Museum. E’ già una rarità che un nuovo dipinto possa essere aggiunto all’opera di Van Gogh .
Ma ciò che rende questo ancora più eccezionale è che questo è un lavoro di transizione nella sua opera, e per di più, un grande dipinto di un periodo che è considerato da molti come il culmine della sua realizzazione artistica, il suo periodo ad Arles, nel sud della Francia. Durante questo periodo ha dipinto anche opere di fama mondiale, come i girasoli, la Casa Gialla e la Camera da letto. L’attribuzione a Van Gogh si basa su un’ampia ricerca“. Tramonto a Montmajour sarà inserito nella mostra Van Gogh al lavoro, al Van Gogh Museum di Amsterdam dal 24 settembre.

Tutte le ricerche indicano: questo lavoro è di Van Gogh”
La vasta ricerca da Louis van Tilborgh e Teio Meedendorp, due ricercatori senior del Museo Van Gogh, indica che si tratta di un’opera di Van Gogh . “Abbiamo effettuato una ricerca storico-artistica sullo stile, la rappresentazione, l’uso di materiali e il contesto, e tutto ciò che abbiamo trovato ci ha indicato che si tratta di un’opera di Van Gogh . Stilisticamente e tecnicamente parlando, ci sono un sacco di analogie con altri dipinti di Van Gogh, a partire dall’estate del 1888. Per mezzo di ricerche su documenti, siamo stati anche in grado di tracciare la storia più antica della provenienza del dipinto. Appartenne alla collezione di Theo van Gogh dal 1890 ed è stato venduto nel 1901 .
L’ubicazione del dipinto è stato identificato – il paesaggio non lontano da Arles vicino colle Montmajour, Con la rovina dell’abbazia con lo stesso nome – e, inoltre , ci sono due lettere dell’artista a partire dall’estate del 1888 che letteralmente si riferiscono alla pittura. Van Gogh scrive che lui non gli era riuscito, il che può essere spiegato, perché il dipinto presenta caratteristiche molto forti e tipiche di Van Gogh, accanto ad elementi più deboli e meno convincenti.
La ricerca tecnica ha dimostrato che i pigmenti utilizzati corrispondono a quelli della tavolozza di Van Gogh da Arles – comprese le macchie che sono così caratteristici della sua opera. Ha anche utilizzato lo stesso tipo di tela e usata per almeno un altro lavoro, le rocce dal Museum of Fine Arts di Houston , che dipinse durante lo stesso periodo e che è altamente comparabili in termini di stile“.

Steeneiken bij Aureille, ten zuiden van de Alpilles (2013)

Il luogo, nel sud della Francia dipinto da van Gogh (Courtesy van Gogh Museum)

Il relativamente grande dipinto ( 93,3 x 73,3 centimetri ) è stato tecnicamente studiato dal restauratore Oda van Maanen, in collaborazione con l’Agenzia Beni Culturali dei Paesi Bassi (Rijkdienst voor het Cultureel Erfgoed ) ( RCE ) , con foto a raggi X e analisi al computer del tipo di tela usata. I pigmenti utilizzati sono stati identificati. Una ricerca microscopica è stata effettuata sui vari strati di vernice. Tutto ciò porta alla conclusione : questo lavoro è di Van Gogh .

Dettaglio dalla Carta dello Stato Maggiore di Francia , 1820-66 (Institut national de l’information géographique et forestière (IGN), Frankrijk)]

Dettaglio dalla Carta dello Stato Maggiore di Francia , 1820-66
(Institut national de l’information géographique et forestière (IGN), Frankrijk)]

LA DELUSIONE DI VINCENT
Van Gogh aveva grandi ambizioni su questo dipinto. Voleva presentarsi come un poeta tra i pittori di paesaggio e fu profondamente deluso quando sentì di non essere riuscito a risolvere alcuni problemi in maniera convincente . E’ vero che era spesso insoddisfatto visto che ha aveva considerato dipinti di fama mondiale come Notte stellata (1889 ), del Museo di Arte Moderna di New York e Il seminatore ( 1888) del Kröller – Müller Museum di Otterlo, come non all’altezza.  Proseguono Van Tilborgh e Meedendorp : “Eppure , la tensione tra il sogno e la realtà è ciò che rende questo dipinto ancor più attraente. Vediamo Van Gogh visibilmente lavoro, lottando quasi, e questo aggiunge fascino al lavoro che fa parte di un gruppo speciale di opere sperimentali che Van Gogh a volte ha stimato di minor valore rispetto a quanto tendiamo a fare al giorno d’oggi. L’opera è anche un lavoro di transizione: da allora in poi, van Gogh ha sempre più sentito l’esigenza di dipingere con più impasto e più e più strati di colore e grazie a questo lavoro , abbiamo anche una visione più equilibrata dell’origine dei più grandi esempi del suo disegno. Esiste una serie di disegni a penna e inchiostro che realizzò la settimana dopo aver dipinto Tramonto a Montmajour e il quadro sembra essere indissolubilmente legato ad essi, costituiscono una unità “. (a cura di a.d)

Vincent van Gogh. Zonsondergang bij Montmajour, 1888. Particuliere collectie.

Sunset at Montmajour, 1888
[Vincent van Gogh (1853-1890), Zonsondergang bij Montmajour, 1888. Particuliere collectie.]
Vincent van Gogh (1853-1890)
Private collection

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag