“Una donna e la terra” di Maria Capozzoli diventa un film

Un altro libro diventa un film. E’ il romanzo “Una donna e la terra” di Maria Capozzoli che, grazie al produttore Emanuele Leone e al […]

Un altro libro diventa un film. E’ il romanzo “Una donna e la terra” di Maria Capozzoli che, grazie al produttore Emanuele Leone e al sostegno della “Film Commission” della Regione Campania, verrà portato sul grande schermo dal regista salernitano Italo Sabetta. Nel cast della sua opera prima, che avrà la durata di un’ora e quaranta minuti, anche Marcello Arnone (nella foto), che per esempio ha lavorato al fianco di Carlo Verdone in “Il mio miglior nemico” del 2006 e “Grande, grosso e Verdone” del 2008.

  Le note del musicista Pietro Pisano accompagneranno gli spettatori alla scoperta delle vicende della famiglia di Mariuccia. Ormai ultraottantenne, è lei a raccontare alle nipoti la sua storia sin da quando, seconda di tre figli, ha sposato, ancora giovanissima, Lucido. Il periodo è quello tra i due conflitti mondiali. Nonostante la fatica del lavoro nei campi e nell’accudire gli animali, i primi anni del loro matrimonio furono felici, e allietati anche dall’arrivo di due figlie: prima Antonietta e poi Dorina. Ma le cose all’improvviso iniziarono a cambiare. La siccità, con conseguente carestia, e le malattie decimarono la popolazione del borgo di collina del sud d’Italia dove abitavano.

Il locale mondo contadino guardava all’America come alla terra promessa e così chi ne aveva la possibilità emigrò, mentre altri, come il marito della protagonista, si arruolarono come volontari e andarono a combattere in Spagna, attratti dalla paga. Toccò così alle compagne di questi uomini il compito di curare le radici delle comunità: presero in mano le redini di un’intera società, costruendone, pezzo a pezzo, identità, cultura e tradizioni.

Mariuccia, rimasta a casa da sola alla pari delle sue amiche, fu anche impegnata nella battaglia più difficile: quella della sopravvivenza. Orgogliosa e testarda, accettò malvolentieri il sostegno della sorella Rosa – coniugata, ma senza prole – e dei suoi genitori. Solo alla morte di quest’ultimi, la donna si arrese e disse sì all’aiuto di don Eugenio, personaggio arricchitosi sfruttando le difficoltà degli altri. Per lei la fase più nera dell’esistenza sembrò concludersi con il ritorno di Lucido, ma la vita le riserverà ancora il più grande dei dolori, da lei interpretato come la pena di una “colpa” mai confessata. Ma ora che la fine del suo cammino terreno le appare vicina, decide di svuotarsi di ogni ricordo consegnandone il peso alle nuove generazioni. (Marco Fornara)

© Riproduzione riservata

TV

Anticipazioni Beautiful: Katie contro Brooke e Bill

Katie, ormai allo sbando a causa dell’abuso di alcol, accusa Brooke E Bil di tradimento…

TV

Uomini e donne: Aldo e Alessia si sono lasciati

Aldo Palmeri confessa: “Ho tradito Alessia”

TV

Il Segreto: svelata la verità sulla morte di Natalia

Cosa c’entra Francisca con la morte di Natalia, moglie di Raimundo? Severo svelerà ad Emilia tutta la verità sul tragico evento…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag