Uffizi, dopo 20 anni aumenta il prezzo del biglietto. Quanto si paga nei musei degli altri?

La Galleria degli Uffizi e la Galleria dell’Accademia di Firenze hanno annunciato l’aumento del prezzo del biglietto a partire da novembre. Era fermo dal 1994

A volere l’adeguamento del costo del biglietto degli Uffizi dagli attuali 6.5 euro agli 8 (ridotto 4) è stata la soprintendenza, motivata dal fatto di dover adeguare il costo del biglietto a quello degli altri grandi musei europei. Avuto il parere favorevole di MiBact e dal Comitato Regionale per i servizi di biglietteria, l’adeguamento della tariffa andrà in vigore dal prossimo primo novembre e comunque, come vedremo, non va a raggiungere il costo del biglietto dei grandi musei europei.

“Sacrosanto” dice qualcuno, “d’altronde era inconcepibile che l’ingresso alle collezioni del più importante museo italiano avesse un prezzo praticamente ridicolo”. Storcono il naso altri, per i quali l’ingresso ai grandi musei dovrebbe essere gratuito. E in linea di principio hanno pure ragione, ma è opportuno rimandare la proposta a tempi migliori. Per il momento accontentiamoci delle giornate a ingresso libero o a prezzo simbolico, come la notte dei musei di domani, sabato, quando centinaia di luoghi dell’arte apriranno in orario serale al costo di un euro. Certo, come musei americani ed europei insegnano servizi adeguati (caffetterie, eventi speciali, baby sitting,  negozi ben forniti ecc) potrebbero contribuire al mantenimento dei musei, a tutto vantaggio dei precari bilanci. Ma questo è un altro discorso. Vediamo piuttosto che tutti i musei pubblici italiani hanno prezzi più contenuti che altrove (ma qui si potrebbe contestare il fatto che siano serviti peggio). Ma per avere il privilegio di passeggiare a Pompei si spendono solo 11 euro, 5.5 il ridotto (20 se si acquista il biglietto valido per tre giorni che include anche Ercolano, Oplonti, Stabia e Boscoreale); la media per i principali musei italiani è questa, intorno agli 11 euro. Costa 16 euro l’ingresso ai Musei Vaticani (ridotto 8), biglietto che include anche il diritto alla visita della Cappella Sistina.

Cosa fanno gli altri? Ad Amesterdam il Rijksmuseum richiede una tassa d’ingresso di 15 euro, mentre a Madrid il Prado ne chiede 14; il Louvre fa pagare per la visita alle collezioni permanenti 13 euro; decisamente basso il biglietto d’ingresso per il nuovo Museo dell’Acropoli di Atene, soli 5 euro.  Un’esperienza a parte per i grandi musei britannici (dal British alla National Gallery passando per la Tate), dove l’ingresso alle collezioni permanenti è sempre gratuito, ma si paga – e anche parecchio, tra le 20 ed le 25 sterline in media  – per visitare le mostre temporanee. Tuttavia agli ingressi delle collezioni c’è sempre un’urna dove ciascuno può versare la propria offerta. E’ un modo di dire che le cose non sono mai gratuite e che la cultura ha un costo del quale tutti dobbiamo farci carico.

 

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Un commento su “Uffizi, dopo 20 anni aumenta il prezzo del biglietto. Quanto si paga nei musei degli altri?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag