Sony World Photography Awards 2013, tre italiani tra i vincitori

Sony World Photography Awards 2013, il prestigioso concorso internazionale ha avuto ieri sera a Londra i suoi momenti conclusivi

S’è svolta ieri sera a Londra la cerimonia di premiazione dei Sony World Photography Awards 2013. L’Iris d’oro è andato al norvegese Andrea Gjestvang, vietnamita è il fotografo dell’anno nella categoria “amatori”: Hoang Hiep Nguyen. Tre gli italiani vincitori nelle singole categorie: Myriam Meloni (arte e cultura), Valerio Bispuri (contemporary), Alice Caputo (Lifestyle). I vincitori sono stati scelti tra più di 122.000 iscrizioni in arrivo da 170 paesi. La giuria, presieduta da Catherine Chermayeff, direttore dei progetti speciali di Magnum Photos, era composta da esperti provenienti da tutto il mondo.

Andrea Gjestvang

Andrea Gjestvang

I giudici hanno votato all’unanimità per la potente serie di Gjestvang di ritratti di bambini e ragazzi sopravvissuti alla strage sull’isola di Utoeyadel luglio 2011. Intitolata ‘Un giorno nella storia‘ la serie cattura i giovani sopravvissuti con immensa sensibilità e onestà,  una testimonianza della volontà di questi giovani di fronte a questa tragedia indicibile.
In pochi anni, Andrea Gjestvang si è affermata come una delle più interessanti giovani fotografe del mondo. Il suo lavoro è stato pubblicato su Newsweek,  Le Monde, Stern e D Republica. La serie ‘One Day in History’ è stata pubblicata come
libro in Norvegia nel 2012.

Myriam Meloni

Myriam Meloni

Myriam Meloni (Cagliari, 1980) ha vinto nella categoria “arte e cultura” per una serie d’immagini scattate in Argentina “The Limousine“. Il servizio cattura i passeggeri di una vecchia Ford Fairlane limousine blu elettrico, un emblema di lusso usato per il trasporto di uomini politici e rock star degli anni ’80, ora diventata una icona della cultura popolare argentina. Dalle spose nei loro abiti bianchi agli adolescenti che compiono gli anni, “The Limousine” esplora uno spazio chiuso in cui possono succedere molte cose diverse. La gente comune usa i vetri oscurati per liberare fantasie di trasgressione, sotto l’occhio curioso dei passanti. “Dalle lontane strade di Buenos Aires fino a Londra! Incredibile! Il progetto “The Limousine” ne ha fatto di strada! Il Sony World Photography Award, é la ciliegia sulla torta. Sono molto felice di aver ricevuto questo riconoscimento, e spero di approfittare al massimo di tutte le opportunità che porta con se!” ha commentato la  fotografa che lavora come reporter freelance a Barcellona.

 

Valerio Bispuri

Valerio Bispuri

Valerio Bispuri, 41 anni, romano (foto di testa), si è invece aggiudicato il premio per la categoria “contemporary” grazie a “Encerrados“, un progetto durato 10 anni in cui il fotografo ha girato le prigioni in tutto il Sud America. Ha testimoniato come i detenuti cercano di ricreare uno spazio simile a quello che avevano al di fuori e cercano di preservare la loro dignità. Alcuni prigionieri mostrano con aria di sfida i coltelli; chi è disarmato diventa una specie di schiavo. Le regole carceri sono le stesse di quelle di fuori: l’autorità arriva con il denaro e il potere. “Sono molto contento di questo riconoscimento perchè penso che sia importante raccontare le storie, le vite della gente “nascosta” e per farlo, per entrare in intimità con loro ci vuole tempo. Questo lavoro è durato quasi dieci anni, durante i quali ho cercato di entare in un continente, il Sud America, da dentro e da fuori. “Encerrados” non è un lavoro di denuncia solamente ma la storia di tanti paesi, perchè il carcere è lo specchio di una società, del mondo. Vorrei dedicare questo premio a tutti i detenuti che ho conosciuto in questi anni, nelle 74 carceri che ho visitato”, ha detto.

Alice Caputo

Alice Caputo

Alice Caputo (1989, Lecco) si è aggiudicata il riconoscimento per la categoria “lifestyle” grazie al progetto “Summer family“, un servizio che riprende la vita di una famiglia in vacanza in Liguria nell’estate del 2012. “”Ho saputo che ero nella shortlist (e poi che avevo vinto) quando la World Photography Organisation mi ha chiamata. È stata una scena comica, perché io riattaccavo continuamente credendo che, essendo un numero estero, qualcuno stesse sbagliando numero. E poi: wow!  Amavo molto questa serie e non sapendo “cosa farne” l’avevo iscritta ai Sony World Photography Awards, dimenticandomene poi qualche giorno dopo. Che sorpresa grande è stata! Non mi aspettavo nulla. Qualcuno aveva visto, e riconosciuto l’efficacia del mio sguardo sulle cose. Grazie!

Tutte le imagine finalist del Sony World Photography Awards soon in mostra fino al 12 maggio alla Somerset House di Londra e raccolte in un libro (www.worldphoto.org/2013book ) (a.d)

GUARDA TUTTE LE IMMAGINI VINCITRICI

Arte e Cultura

Ve.NICE STUFF 2016: il Design è di casa a Venezia

Quattro giorni per conoscere le nuove produzioni Made in Laguna. Perché Venezia è una città contemporanea

Gossip

Mario e Claudio avvistati insieme dopo la scelta

Tra Claudio e Mario è amore. I due ragazzi sono stati avvistati nella periferia di Roma e nei pressi della stazione Termini e insieme ai fan […]

TV

Solo: da aprile le riprese della seconda stagione

Partiranno in primavera le riprese della seconda apprezzata stagione di Solo, la fiction di Canale 5 con Marco Bocci.

Gossip

Brad Pitt invita l’ex moglie Jennifer Aniston a cena ma lei rifiuta

Stando a quanto riportano i magazine di gossip, e in particolare la rivista britannica Heat, Brad Pitt sarebbe stato “friendzonato” dalla sua ex moglie, Jennifer […]

TV

Anticipazioni Americane Beautiful: Caroline torna da Thomas

Anticipazioni Americane della soap Beautiful, rivelano che presto assisteremo ad un ritorno di fiamma tra Caroline e Thomas.

TV

Stasera Casa Mika ultima puntata: martedì 6 dicembre 2016

Stasera, l’ultima puntata del One man show condotto da Mika, ospiterà un grande nome della musica internazionale: Kylie Minogue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag