Scuderie del Quirinale, con Augusto e Frida Kahlo una stagione imperdibile

Augusto e Frida Kahlo, nella nuova stagione delle Scuderie del Quirinale

Dopo Tiziano, Vermeer, Tontoretto, Lotto, Van Gogh, Caravaggio, dopo aver collezionato in quattordici anni di attività espositiva un bel po’ di record ed una quarantina di eventi “ad alto impatto”(tornando indietro nel tempo troviamo Sandro Botticelli, Alberto Burri, Antonello da Messina, il Rinascimento e l’Ottocento italiano, e ancora Rembrandt, la Metafisica, Velazquez, Bernini, Luca Giordano, Giotto, Dürer….) le Scuderie del Quirinale si preparano ad una nuova stagione di mostre. Due gli eventi che scandiranno i mesi a venire in quei locali di servizio collocati al piano terra del palazzo presidenziale, nati nel XVIII secolo per ospitare carrozze e cavalli, e diventati, nel 1999, luogo privilegiato per una serie infinita di grandi capolavori dell’arte d’ogni tempo e provenienza. E non c’è continuità di tempo e provenienza – se non vogliamo trovare come comune denominatore la promessa di due belle ed emozionanti mostre – negli eventi espositivi predisposti per la nuova stagione: il primo, quello per i duemila anni della morte di Augusto, primo imperatore di Roma, teso a rendere seducente per il grande pubblico una figura centrale nella storia di Roma e della civiltà occidentale, e la seconda, quella dedicata a Frida Kahlo, che al contrario, su questa figura così forte nell’immaginario collettivo, prova a ristabilire una verità su tutte: quella della sua arte. Due mostre diversamente irrinunciabili.

 

Statue-AugustusIL MITO DI AUGUSTO  

 

Augusto: 18 ottobre  2013  – 9 febbraio 2014. Una mostra ideata da Eugenio La Rocca, a cura di  Eugenio La Rocca, Claudio Parisi Presicce, Annalisa Lo Monaco, Cécile Giroire e Daniel Roger. Organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo – Scuderie del Quirinale e i Musei Capitolini di Roma, in collaborazione con la Réunion des musées nationaux – Grand Palais e il musée du Louvre di Parigi.

In occasione del bimillenario della morte (19 agosto del 14 d.C.), la mostra presenta le tappe della folgorante storia personale di Augusto in parallelo alla nascita di una nuova epoca storica. Figlio adottivo e pronipote di Cesare, Augusto fu un personaggio dotato di un eccezionale carisma e di uno straordinario intuito politico. Riuscì, laddove aveva fallito persino Cesare, a porre fine ai sanguinosi decenni di lotte interne che avevano consumato la Repubblica romana e a inaugurare la nuova stagione politica: l’Impero.

La mostra alle Scuderie del Quirinale, attraverso una selezione di opere di assoluto pregio artistico tra statue, ritratti, arredi domestici in bronzo, argento e vetro, gioielli in oro e pietre preziose, propone un percorso capace di intrecciare la vita e la carriera del princeps con il formarsi di una nuova cultura e di un nuovo linguaggio artistico, tutt’ora alla base della civiltà occidentale.

 

IL MITO DI FRIDA

Frida Kahlo: 20 marzo – 13 luglio 2014. A cura di Helga Prignitz-Poda, autrice con Salomon Grimberg e Andrea Kettenmann del catalogo ragionato dell’artista nel 1988.

 

 

Frida Kahlo, Self-portrait with Necklace, 1933 Oil on metal. The Jacques and Natasha Gelman Collection of 20th Century Mexican. Cuernavaca (Mexico)

Frida Kahlo, Self-portrait with Necklace, 1933
Oil on metal. The Jacques and Natasha Gelman Collection of 20th Century Mexican. Cuernavaca (Mexico)

Non vi è dubbio che il mito formatosi attorno alla figura e all’opera di Frida Kahlo (1907-1954) abbia ormai assunto una dimensione globale; icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, marchio di culto del merchandising universale, seducente soggetto del cinema hollywoodiano, Frida Kahlo si offre alla cultura contemporanea attraverso un inestricabile legame arte-vita tra i più affascinanti nella storia del XX secolo. Eppure i suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata a fuoco dalle ingiurie fisiche e psichiche subite nel terribile incidente in cui fu coinvolta all’età di 17 anni. La sua arte si fonde con la storia e lo spirito del mondo a lei contemporaneo, riflettendo le trasformazioni sociali e culturali che portarono alla Rivoluzione messicana e che ad essa seguirono.

La mostra riunisce attorno ad alcuni capolavori provenienti dai principali nuclei collezionistici, opere chiave appartenenti ad altre raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. Completa il progetto, una selezione dei ritratti fotografici dell’artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni Quaranta, indispensabile quanto suggestivo complemento all’arte di Frida Kahlo sotto il profilo della codificazione iconografica del personaggio.

La mostra approfondire la produzione artistica di Frida Kahlo nella sua evoluzione, dagli esordi ancora debitori della Nuova Oggettività e del Realismo magico alla riproposizione dell’arte folklorica e ancestrale, dai riflessi del realismo americano degli anni venti e trenta (Edward Hopper, Charles Sheeler, Georgia O’Keefe) alle componenti ideologico-politiche ispirate dal muralismo messicano (Rivera, Orozco), tuttavia è il tema dell’autorappresentazione a prevalere in questo progetto di mostra, sia in rispetto del peso numerico che il genere “autoritratto” assume nella produzione complessiva dell’artista, sia – e soprattutto – per lo specialissimo significato che esso ha rappresentato nella trasmissione dei valori iconografici, psicologici e culturali propri del “mito Frida”.

 

 

www.scuderiequirinale.it (a.d)

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag