Natale in Umbria tra alberi di Natale giganteschi e sacre rappresentazioni

(Marco Fornara)  – E’ adagiato sulle pendici del monte Ingino che sovrasta Gubbio. L’albero di Natale più grande del mondo rimarrà acceso sino al 9 […]

(Marco Fornara)  – E’ adagiato sulle pendici del monte Ingino che sovrasta Gubbio. L’albero di Natale più grande del mondo rimarrà acceso sino al 9 gennaio. La sua sagoma è delineata da oltre 250 punti luminosi di colore verde per un’altezza di 650 metri e il suo corpo centrale è disseminato di trecento luci multicolore. Sulla sommità è stata installata una stella di circa mille metri quadrati.

Le feste di fine anno possono essere un’occasione per un “tuffo” nella regione più verde d’Italia. Natura, arte, ma anche spettacoli. Un esempio: dopo che nel corso del 2010 è andato avanti a suon di “tutto esaurito”, il musical “Chiara di Dio” continuerà a essere replicato sul palcoscenico del teatro Metastasio di Assisi. Sotto i riflettori una trentina fra cantanti, ballerini e attori. Un altro esempio: quello legato alle calde atmosfere della rassegna “Soul Christmas – Umbria Gospel Festival”. Sino all’Epifania, le sonorità nere afro-americane “invaderanno”, tra cultura e tradizione, spiritualità e musica, i borghi più caratteristici di questa terra. Il festival è strutturato in formula itinerante. Gli appuntamenti si susseguiranno senza un attimo di respiro.

Gubbio

Sabato 25 tappa al teatro dell’Accademia di Tuoro nel segno di “God & the woman”, mentre a Santo Stefano ci si sposterà al teatro degli Avvalorati di Città della Pieve per il concerto dei “The Harlem Messengers”. Lunedì 27 al Caporali di Panicale toccherà a “Danielle Wilson & The Truth”, e martedì 28 al museo del vetro di Piegaro ai “Sjuwana Byers & Children of God”. Mercoledì 29, invece, riflettori puntati sul teatro Mengoni di Magione per il recital dell’“Inspirational choir of Harlem”, e giovedì 30 sull’auditorium Vannucci di Ellera di Perugia che ospiterà l’”Atlanta Gospel Choir” fondato e diretto dalla vocalist e pianista Robin Brown. Si proseguirà con un’esplosione di note nella notte di san Silvestro a Passignano sul Trasimeno. Protagonisti all’auditorium Urbani Martha High e Sir Waldo Weathers, entrambi dalla formazione di James Brown, e la “Morblus Band”. Ma la lunga notte che condurrà al 2011 avrò inizio con le “soul dinner” in alcuni ristoranti di Passignano dove le cene saranno accompagnate dai concerti di “Veronica & The Red Wine Serenaders” all’“Osteria del Carro”, e del “Vincent Wiliams Trio” al ristorante “4 Camini”. Altra sorpresa il concerto gospel nel pomeriggio del primo gennaio nella chiesa di Santa Maria Maddalena a Castiglione del Lago con la corale dei “F.O.C.U.S. Sound of Victory”. E a completare il cartellone il 5 gennaio all’”Accademia” di Tuoro il “Trasimeno Gospel Choir” e all’Epifania in Santa Maria di Corciano esibizione del quintetto “Chrystal Brown-Gibson”.

Greccio

Ma si può andare su e giù per l’Umbria anche sulle tracce dei presepi viventi. Paese che vai, sacra rappresentazione che trovi. Forse quella più suggestiva andrà in scena ad Avendita, frazione di Cascia, dove la notte della Vigilia rivivrà la storia di san Francesco che a Greccio diede vita al primo presepe vivente. Era il Natale del 1223. Ma c’è solo l’imbarazzo della scelta. A Perugia e Spoleto le sacre rappresentazioni si terranno all’interno di luoghi di culto: nel capoluogo nella basilica di San Domenico, e nella città del “Festival dei due mondi” nella chiesa dei santi Simeone e Giuda. E ancora: a Cesi, frazione di Terni, e in alcuni comuni della sua provincia (Acquasparta, Arrone e Calvi), e a Bettona e Petrignano di Assisi,  non lontano da Perugia, i presepi viventi si svilupperanno lungo le vie del borgo, mentre a Passignano sul Trasimeno come location è stata scelta la rocca medioevale. A Fratta Todina, poi, saranno oltre 150 i figuranti fra cui alcuni ragazzi diversamente abili.
Altrettanto numerosi i presepi artistici. Si spazia da Corciano (lungo i vicoli con personaggi a grandezza naturale) al museo delle Orsoline di Calvi dell’Umbria (opera in terracotta policroma del Cinquecento) sino a Perugia (al convento di Monteripido), a Ferentillo (presepe animato con narrazione del Vangelo di Luca), a Penna in Teverina (140 statue in movimento), e a Santa Maria degli Angeli e negli altri luoghi francescani di Assisi. E ancora: a Cascia, Norcia, Spoleto, Foligno, Città della Pieve (nei sotterranei del rinascimentale palazzo della Corgna), nelle chiese di Città di Castello che ospiterà anche 35 presepi realizzati in Africa e provenienti dal museo etnografico di Verona e da collezioni private dell’Italia centrale, nel quartiere San Martino di Gubbio e nelle grotte etrusche del pozzo della Cava a Orvieto. E venerdì 24 alle 22.30 a Massa Martana verrà inaugurata la nona edizione della mostra nazionale “Presepi d’Italia” che sarà visitabile sino al 6 gennaio. Novità del 2010 una sacra rappresentazione ispirata all’”Adorazione dei Magi” del Perugino con statue in cartapesta a grandezza naturale.
Parallelamente sino a venerdì 24 nella taverna del rione Morlupo, nel centro storico di Foligno, si svolgerà la mostra-mercatino “Cicli natalizi, creatività che combina cose e forme”. L’iniziativa è mirata a sensibilizzare sull’importanza del riciclare materiali che generalmente vengono considerati di scarto. Tutte le informazioni sulla raccolta differenziata e sui rifiuti vengono presentati in piena sintonia con il clima di festa che caratterizza questi giorni.

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

2 commenti su “Natale in Umbria tra alberi di Natale giganteschi e sacre rappresentazioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag