Mostre: Shozo Shimamoto, il Giappone inatteso a Milano

Shozo Shimamoto, fino al 31 gennaio 2014, allo Studio Giangaleazzo Visconti di Milano l’antologica del maestro giapponese (1928-2013), a nove mesi dalla sua scomparsa

Realizzata in collaborazione con l’associazione Shimamoto, la mostra presenta 30 opere per un percorso che attraversa la ricerca dell’artista giapponese che, nel 1998, fu indicato e celebrato dal MOCA – Museum of Contemporary Arts of Los Angeles, come uno dei quattro maestri più significativi del secondo dopoguerra, insieme a Jackson Pollock, John Cage e Lucio Fontana.

Dopo Hiroshima e Nagasaki, quel legame immutabile con la tradizione che tanto permeava l’animo giapponese inevitabilmente ha subito profonde lacerazioni. Davanti all’indescrivibile orrore erano necessari nuovi linguaggi dove il gusto floreale e decorativo di un’arte essenzialmente meditativa non aveva abbastanza forza evocativa. E’ dunque negli anni ’50 che Shimamoto aderisce al movimento Gutai fondato da Jiro Yoshihara. Nello stesso significato della parola –conflitto tra materia e spirito –  il senso ultimo di una ricerca artistica che introduce nella spirituale tradizione artistica giapponese l’aspetto della materia e della contemporaneità. E dove il rispetto del supporto è parte integrante della tradizione, Shimamoto quasi maltratta la materia. La sua arte è fatta di dripping, tagli e buchi della tela alla ricerca di altre spazialità, ed ha enfatizzato il gesto, avvicinandosi alla performance  npn prima d’essere passato attraverso l’Informale, la Mail Art, la Body Art, la fotografia.

 

LA MOSTRA    

 

Il percorso espositivo allestito in ordine cronologico, inizia con Hole (buco) del 1946, opera ottenuta sovrapponendo strati di carta di giornale ricoperte di materia bianca e sfregando ripetutamente la superficie in modo da logorarla, lacerando la materia, andando oltre la forma, anticipando di qualche anno i famosi buchi di Lucio Fontana.
A documentare gli sviluppi degli anni ’50 una selezione di tecniche miste, prevalentemente su carta; gli anni ’60 e ’70 sono invece rappresentati dai Whirpools, dagli Imbutini smaltati e da un calligramma del 1976.
L’ultima fase dell’attività di Shozo Shimamoto, è testimoniata da una scelta di acrilici Bottle crashes e da una sequenza di opere tratte dalle famose azioni teatral/pittoriche realizzate nel 2008 a Punta Campanella (in Campania), e a Capri nel Chiostro della Certosa, e nel 2011 a Reggio Emilia.
Un Pianoforte (2006) e le due versioni dell’opera Please, walk on it (la prima realizzata nel 1956, in occasione della collettiva Gutai all’aperto, nel parco della città giapponese di Ashiya e la sua “ripetizione differente” del 2008) tra le rarità della mostra che si chiude con un video relativo ad alcune delle più importanti performances di Shimamoto.

Scrivono gli organizzatori: “Com’è stato rilevato dalla critica, Shozo Shimamoto ha realizzato i Buchi (Holes) almeno un paio d’anni prima di Fontana, ha sperimentato l’Earth work prima del sorgere della Land Art, gli happenings prima di Fluxus, l’arte site-specific, quando l’espressione era ben lungi dall’essere accolta nel linguaggio artistico, la concrete music contemporaneamente ai primi esperimenti di John Cage e fu anche uno dei pionieri della Mail Art. Ma è altrettanto vero che si cimentò con l’action painting dopo Jackson Pollock, col teatro dell’arte dopo l’Azionismo viennese ed Hermann Nitsch e con la body art quando la stagione d’oro dell’arte del corpo era ormai tramontata.
Le opere esposte allo Studio Giangaleazzo Visconti sono state accuratamente selezionate e raccolte per illustrare e documentare le principali sfaccettature della ricerca di un artista eclettico, quanto estremamente rigoroso e coerente nello stesso tempo, che fece dell’arte un supremo esercizio di sapienza”.

www.studiovisconti.net

(a.d)

 

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le puntate della soap Una Vita, per questa prima settimana del mese di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne, trono gay, Claudio ha scelto Mario e commenta su Instagram” “Sedersi e avere un unico pensiero. Fantastico”

Venerdì 2 Dicembre, si è registrata la puntata della scelta di Claudio Sona. Il tronista diviso tra i due pretendenti Francesco Zecchini e Mario Serpa, sceglie Mario!  Si è […]

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Tutte le anticipazioni della soap Beautiful per la prima settimana di dicembre…

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag