Leonardo da Vinci: l’uomo universale, a Venezia

Dopo trent’anni alle Gallerie dell’Accademia riuniti gli studi più importanti di Leonardo. Dal 29 agosto fino al 1 dicembre 2013 la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare, presenta la mostra “Leonardo Da Vinci. L’Uomo universale”

L’eccezionalità della mostra, organizzata da MondoMostre e a cura del Direttore del Gabinetto dei Disegni delle Gallerie dell’Accademia Annalisa Perissa l’inserisce tra gli eventi “generazionali”, nel senso che per la prima volta, dopo trent’anni – l’ultima è stata nel 1980 – c’è l’occasione di vedere esposto l’intero fondo di fogli autografi del maestro di Vinci, conservato nella raccolta grafica delle gallerie veneziane dal 1822, 25 opere grafiche normalmente mai visibili al pubblico cui vengono affiancati altri 27 preziosi fogli, prestiti di musei italiani, presenti con la Biblioteca Reale di Torino, gli Uffizi di Firenze, la Galleria Nazionale di Parma, ed internazionali, dalle maggiori raccolte straniere: le collezioni Reali di Windsor Castle, il British Museum di Londra, il Musée du Louvre, l’Ashmolean Museum di Oxford. I disegni di Leonardo del fondo veneziano, il più consistente in Italia tra quelli pubblici, rappresentano un excursus che, partendo dal 1478 al 1516, documenta tutto l’arco della produzione artistica e delle sue ricerche scientifiche, con studi di proporzione, natura, armi, guerre, ottica, architettura, fisica, meccanica e disegni preparatori per dipinti: la Natività, l’Ultima Cena, il Cristo portacroce e la Sant’Anna, tutti superbe prove grafiche importanti per la comprensione della sua straordinaria produzione artistica.

 

L’UOMO VITRIVIANO, ICONA ETERNA

.

E fuori dal buio dell’ambiente protetto del caveaux, la star della mostra; l’ Uomo Vitruviano, quella superba compenetrazione tra arte e scienza che, a oltre cinque secoli dalla sua realizzazione è un’immagine simbolo anche della nostra epoca. Un tesoro dell’umanità l’uomo dalle perfette proporzioni, il simbolo dell’armonia cosmica: un uomo iscritto in un cerchio e in un quadrato sulla base delle proporzioni  fissate nel II secolo dopo cristo da Vitruvio.

Per i “disincantati” uomini del XXI secolo, su questo piccolo foglio ingiallito hanno costruito le teorie più fantasiose, l’impatto di una visone ravvicinata è fortissimo (l’ultima volta è stato esposto nel 2009, e prima nel 2002). Un’icona di civiltà in 34,5 cm per 24,6, tracciata dal maestro con punta d’argento e poi ripassata ad inchiostro e acquerellata. La firma nell’angolo destro, e sopra e sotto il disegno alcune note con le quali Leonardo riportava i canoni vitruviani della perfezione e dell’armonia del corpo umano come summa del sapere filosofico e scientifico, sintesi insuperata di microcosmo e macrocosmo ma non solo. L’opera porta il segno indelebile nelle scelte artistiche volute da Leonardo perché l’intento principale del genio vinciano è quello di sintetizzare visivamente un’immagine utile all’artista che voglia realizzare con perizia e senza errore una qualsiasi figura umana. Una figura che alla fine  non appartiene interamente né all’arte né alla scienza. Leonardo è una mente scientifica ma il suo approccio alla conoscenza, tuttavia, è visivo; è l’approccio del pittore, perchè: “La pittura abbraccia in sé tutte le forme della natura“. Accanto all’Uomo Vitruviamo in mostra due eccezionali studi di proporzioni del corpo umano – che non venivano accostati dal 1992 – uno proveniente dalle collezioni reali di Windsor e l’altro dalla Biblioteca Reale di Torino.

 

IL PERCORSO DELLA MOSTRA

.

La sezione che apre la mostra è quella della Botanica, dove accanto allo splendido “foglio di fioridelle Gallerie dell’Accademia troviamo, il cosiddetto “foglio tema”, prestito importante delle collezioni reali di Windsor, dove Leonardo disegna nello stesso foglio tre specie botaniche, progetti di studi geometrici, ritratti di uomini e nuvole. Il foglio tema, così definito da Carlo Pedretti, è il disegno che inizia la mostra e ci abitua subito al linguaggio leonardiano, che condensa in un solo foglio più pensieri, inseguendo i vari piani d’indagine della mente. Nella sezione dedicata alla Battaglia di Anghiari verrà ricostruita la storia dell’affresco che Leonardo aveva dipinto per il salone dei ‘500 di Firenze, attraverso l’esposizione di 10 disegni preparatori più una copia pittorica, la Lotta per lo stendardo, proveniente dalla Galleria degli Uffizi. I disegni con pochi tratti ci restituiscono la mischia dei combattenti, un groviglio di uomini e cavalli dove si intravede anche il fumo della battaglia.

Nella sezione Leonardo e la Francia saranno invece affiancati due bellissimi fogli, le cosi dette Danzatrici della collezione veneziana, due figure femminili panneggiate che danzano con veli e drappi, e la famosa Pointing Lady di Windsor. Questa sezione racconta un aspetto di Leonardo poco noto, quello di organizzatore di feste alle corti, a cominciare dalla corte di Ludovico il Moro.

Una sezione presenterà il Maestro come grande progettista di armi e ingegnere militare. Qui vedremo gli studi dei “carri falcati” provenienti da Torino, vero e proprio prototipo del carro armato, accanto agli studi di armi e combattentidelle Gallerie di Venezia e ai progetti di armidel Louvre. Armi immaginarie a punta, lance, catapulte, strumenti per le battaglie che Leonardo sapeva che i suoi committenti avrebbero dovuto affrontare.

 

La rassegna è completata da una decina di volumi originali a stampa, e da una sezione dedicata all’eredità di Leonardo in Lombardia, documentata da una trentina di disegni della collezione veneziana di allievi, Cesare da Sesto, Giovan Agostino da Lodi, Francesco Melzi, Andrea Solario tra gli altri. (www.gallerieaccademia.org) (g.m)

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Un commento su “Leonardo da Vinci: l’uomo universale, a Venezia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag