Il Sarcofago degli Sposi e l’antica Cerveteri

La Civiltà estrusca crocevia del Mediterraneo in mostra al Louvre-Lens e, da aprile 2014, a Roma

Caere. O, se preferite, Cerveteri. Da questa città del Lazio nasce una delle iniziative che animerà e, probabilmente, dominerà la programmazione culturale del 2014.

Caere è il nome antico di un complesso portuale sul Mar Tirreno, vero e proprio avanposto culturale e commerciale, cerniera di civilità e lingue e corridoio tra mare e continente per ogni genere di merce. Siamo nell’Etruria dei secoli VIII-V a.C. e la cittadina portuale, cosi’ potente da potersi dotare di un santuario costiero oggi identificabile con il sito archeologico di Pyrgi, frequentato anche da Greci e Fenici, è appunto quella di Caere: uno dei poli della terra etrusca confederata, formata da diversi agglomerati che potevano a buon diritto definirsi di carattere “quasi urbano“.

Proprio nel VI secolo, nell’antica Cerveteri, viene realizzato uno dei capolavori dell’arte etrusca, una di quelle icone inchiodate all’immaginario collettivo e, in particolare, all’immagine di legame amoroso e all’idea di eternità ad esso associata : il Sarcofago degli Sposi, conservato al Museo del Louvre.

Datato 520-510 a.C. circa, questo manufatto è una delle testimonianze più eloquenti dell’importanza dei contesti funerari per ricostruire vita e abitudini delle civiltà del passato: le tombe, il loro arredo e il corredo dei defunti sono da sempre custodi delle informazioni meglio conservate delle culture antiche.

L’elevatissima qualità artistica del sarcofago, che ha reso quest’opera un oggetto quasi mitologico dell’archeologia, è stata recentemente portata al suo originario splendore, sfolgorante di una cromia accesa, occultata dal tempo e da alcuni impropri interventi d restauro: il Sarcofago degli Sposi è stato trasferito ai laboratori della nuova sede del Louvre, a Lens, per completare le operazioni di restituzione del manufatto all’aspetto che doveva avere quando fu deposto nella necropoli della Banditaccia, più di 2500 anni fa.

A partire da dicembre 2013 e fino a marzo dell’anno prossimo il Sarcofago sarà il centro attorno al quale ruoterà un’imponente progetto espositivo intitolato Étrusques et la Méditerranée. La cité de Cerveteri. La sede sarà proprio il Louvre-Lens, dove già il pubblico ha potuto osservare dal vivo negli ultimi mesi tutte le fasi del restauro, accostandosi alle pareti trasparenti dei cosiddetti Coulisses, i laboratori identificati in maniera molto evocativa dal termine francese usato per gli spazi nascosti delle quinte scenografiche teatrali.

Un’informazione preziosa per chi vuole già progettare i propri spostamenti, destreggiandosi tra le diverse proposte culturali, per il 2014 : tra aprile e luglio la mostra farà tappa a Palazzo delle Eposizioni, Roma.

Les Étrusques et la Méditerranée. La cité de Cerveteri

Du 4 décembre 2013 au 10 mars 2014

Musée du Louvre-Lens

Galerie des Expositions temporaires

 

http://www.louvre.fr/expositions/les-etrusques-et-la-mediterraneela-cite-de-cerveteri

© Riproduzione riservata

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

TV

Anticipazioni Cherry Season dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazioni per la quarta settimana della soap turca Cherry Season.

TV

Anticipazioni Beautiful dal 25 al 29 luglio

Tutte le anticipazione della soap opera americana più longeva di Canale 5, per la quarta settimana di luglio…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Ines finisce in carcere

Dopo il rapimento del piccolo Beltran Ines verrà incarcerata, ma Fe è pronta a difenderla dimostrando l’infertilità di Amalia…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag