Il 2012 tra arte, letteratura, musica, cinema. Il meglio

Cosa ci ha dato e cosa ci ha portato via il 2012? Cominciamo coi bilanci…

Le domande che ci siamo fatti in redazione sono quelle di sempre: cosa ha portato il 2011 dal punto di vista culturale? Cosa ha prodotto la creatività italiana da rendere memorabili i mesi che ci stanno lasciando ? (e volutamente ci limitiamo all’Italia, anche se inevitabilmente sconfineremo) E cosa non ha prodotto? E’ questo ciò che non potremo dimenticare del 2012, fuori elenco inseriamo lo stato complessivo della cultura italiana, la crisi, le violazioni al paesaggio, la volgarità della scena politica e antipolitica, l’orgoglio dell’ignoranza sbandierato ancora da tanta tv …

LA PERSONALITA’ CULTURALE –  IL BOSONE DI HIGGS

Il 4 luglio un gruppo di ricercatori del Cern di Ginevra ha annunciato di aver provato l’esistenza del bosone di Higgs, la particella che confermerebbe il cosiddetto modello standard, la teoria che spiega come interagiscono le particelle. In breve, come nasce la materia. Perché eleggere il bosone “Personaggio dell’anno?”, perché tenta di raccontarci com’è fatto l’Universo, vi pare poco?

 

IL LIBROFAI BEI SOGNI di MASSIMO GRAMELLINI

Un milione di copie vendute, ad oggi,  per il secondo romanzo del vice direttore de La Stampa, che dal marzo scorso continua a bazzicare le classifiche dei libri più venduti.  Un romanzo autobiografico quanto basta per parlare di una storia scritta con intensità struggente da un uomo che da sempre manifesta il coraggio di parlare di sentimenti e che in questo libro affronta persino le rimozioni. La storia è sua solo a metà, ma quello che conta c’è tutto. E quello che conta, in una vita, sono quegli episodi che la vita te la cambiano. Come quando a nove anni muore tua madre, e nel campionario dei ricordi c’è qualcosa che non vuoi ricordare, a cui non vuoi credere, un sospetto che l’anima esclude e la mente abbandona nell’angolo più buio.

 

IL FILM CESARE DEVE MORIRE di PAOLO E VITTORIO TAVIANI

 Risale a questi giorni l’ennesimo successo del film dei fratelli Taviani, già vincitore dell’Orso d’oro a Berlino 2012, David di Donatello come miglior film e migliore regia, nonché candidato italiano all’Oscar. Cesare deve Morire ha ottenuto il “Premio della critica” al festival del film d’autore di Belgrado dove è stato riconosciuto il valore civile e artistico della pellicola girata nel carcere romano di Rebibbia.

 

LA MOSTRA PABLO PICASSO Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi (MILANO)

E’ la mostra più vista dell’anno, ma non è per questo che la inseriamo in elenco, piuttosto perché questa grande antologica copre tutte le fasi più significative della produzione dell’artista più importante del ‘900.

 

LA RIVELAZIONE ANIELLO ARENA

La sua storia di ergastolano redento attraverso il palcoscenico ha appassionato molti. Aniello Arena, protagonista del film Reality, di Matteo Garrone, non è solo un bell’esempio di riscatto, è anche un bravissimo attore.

 

ALBUML’ULTIMA THULE di FRANCESCO GUCCINI

L’album del commiato per questo straordinario artista che ha accompagnato nella crescita diverse generazioni d’Italiani.

 

CONCERTOCONCERTO PER L’EMILIA (Bologna, 25 giugno)

La lotta è stata ardua, l’arrivo in Italia di Springsteen, ma pure l’edizione speciale di Campovolo “Italia Loves Emilia” hanno reso la scelta difficile. Ci siamo risolti per il live aid organizzato da Beppe Carletti, trasmesso – menomale – anche in tv, per aver espresso, nell’immediatezza del terremoto dell’Emilia, il moto solidale che ci è parso più spontaneo.

 

SPETTACOLO TEATRALETHE COAST OF UTOPIA di Tom Stoppard, regia di Marco Tullio Giordana (Teatro Stabile di Torino, Teatro di Roma, Zachar Produzioni)

In un anno ancora dominato dallo spettacolo leggero, tant’è che il primo spettacolo teatrale per vendita di biglietti è del cabarettista Brignano e che nei primi dieci posti del box office (dati Siae), ci sono i cabarettisti Siani, Crozza, Zelig, i vernacolari Legnanesi e i musical, il monumentale spettacolo diretto da Marco Tullio Giordana, premio Ubu 2012, manda segnali di grande coraggio (o incoscienza, ha scritto qualcuno). Mai come in certi momenti, osare è necessario…

 

TRASMISSIONE TV  – IL GRANDE FRATELLO

Dopo dodici anni trascorsi a interrogarci (si fa per dire) sulla necessità del Grande Fratello, Mediaset ha annunciato, visti i magri risultati dell’ultima edizione, che la trasmissione sarà congelata per un po’. Che sia l’annuncio della morte di questo concentrato d’ogni male televisivo?  E’ il nostro augurio.

MOMENTO TELEVISIVO (???)

Il giudizio è momentaneamente sospeso, da fan di Roberto Benigni e della Costituzione italiana, aspettiamo che lunedì sera (17 dicembre, RaiUno) vada in onda La più bella di tutte, lo spettacolo che l’attore toscano ha dedicato alla nostra carta fondamentale.

 

LA FRASE “Torni a bordo, cazzo!”

Le parole cariche di sdegno con le quali il comandante della capitaneria di porto di Livorno Gregorio De Falco richiamava il capitano Francesco Schettino alle proprie responsabilità, mentre la Concordia affondava su uno scoglio dell’isola del Giglio, sono diventate il simbolo di un’Italia che ha un’irrefrenabile voglia di cambiare, di un’Italia che intanto chiama i politici alle proprie responsabilità, ma che – si spera – sappia anche fare la propria parte.

 

L’OGGETTO – IL TABLET

Alla fine del 2012, riferiscono proiezioni attendibili, a livello mondiale si saranno venduti circa 120 milioni di tablet, contro i 60 milioni del 2011. In Italia fra giugno 2011 e maggio 2012 sono stati venduti 960.400 tablet, per un controvalore di 490.651.000 euro. E ci limitiamo ai dati, per non chiederci quanto il tablet cambierà (o ha già cambiato) il nostro modo di comunicare e di accedere a determinati servizi…

 

LA RIVOLUZIONE – Non pervenuta

Siamo d’accordo, in questo 2012 è esplosa l’era del tablet (che comunque s’era già annunciata negli anni precedenti) e a livello politico molti cambiamenti sono avvenuti nel panorama nazionale (dall’avvento dei grillini, alle primarie del centrosinistra, al governo Monti, alla quasi dissoluzione del partito che per due decenni ha determinato le sorti del paese) ma per le rivoluzioni ripassate…

 

L’ADDIOLUCIO DALLA

L’ultima volta che lo avevamo visto era al festival di Sanremo dove, con ironia e divertimento, aveva diretto l’orchestra per Pier Davide Carone, allo stesso modo era stato pronto ad arrabbiarsi nell’aver visto la musica trattata male. Lucio Dalla se n’è andato il primo marzo del 2012, colto da infarto cardiaco a Montreux, in Svizzera. Era alle prime tappe di un tour europeo che lo avrebbe portato nei teatri più prestigiosi. Tre giorni dopo, il 4 marzo, avrebbe compiuto 69 anni.

 

(a.d)

 

 

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag