Gustav Klimt, la famiglia cui apparteneva rivuole il Fregio di Beethoven

Una famiglia ebrea rivendica dal governo austriaco il capolavoro di Gustav Klimt

Gustav Klimt dipinse nel 1902 il cosiddetto Fregio di Beethoven in onore della Nona Sinfonia. Su grandi pannelli figure allegoriche raccontano ogni anno a centinaia di migliaia di persone quel desiderio di felicità che può essere colmato solo dal mondo ideale delle arti . Nel palazzo della Secessione, nel centro di Vienna , una stanza è stata adattata nel 1986 appositamente per ospitare questo dipinto unico che si trova sette metri di altezza, si estende su più di 34 metri e pesa quattro tonnellate, è così noto che un’immagine tratta dal fregio è stata usata come motivo di una moneta commemorativa da 100 euro. Insomma, per gli austriaci è un vanto nazionale, peccato che – stan446px-Klimt_-_Diesen_Kuss_der_ganzen_Weltdo a quanto riferisce il New York Times – sia frutto di una coercizione a discapito di una famiglia ebrea. E adesso è tempo di fare i conti, anche se negli ultimi dieci anni, l’Austria ha compiuto notevoli passi avanti nel processo di restituzione dei beni depredati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale e sino al maggio del 2013 sono stati 5880 i beni resi. L’ attuale controversia sul “Fregio di Beethoven”, tuttavia, non dipende direttamente dai saccheggi di guerra, ma piuttosto pone l’accento su come l’arte rubata sia stata gestita dopo la fine della guerra.

Il fregio era di proprietà della famiglia Lederer, ricchi ebrei austriaci che erano stati importanti mecenati di Klimt . Quando i nazisti invasero l’Austria nel 1938, la famiglia fuggì in Svizzera, ma la vasta collezione d’arte di proprietà fu sequestrata e molte delle opere di pregio che ospitava, tra cui 18 Klimt,  furono addirittura distrutte nei giorni finali del conflitto.

Il gigantesco fregio però sopravvisse e a guerra finita fu formalmente restituito ad Erich Lederer, l’erede della famiglia. Ma ci fu un intoppo. Il governo austriaco gli avrebbe concesso i titoli di esportazione per le altre sue opere solo se lui avesse venduto il ” Fregio di Beethoven ” allo Stato ad un prezzo ridotto. Così affermano gli eredi del signor Lederer.

In una lettera 1972 all’allora cancelliere austriaco Bruno Kreisky, il signor Lederer lamentava una sorta di estorsione da parte del governo, ma, nel 1973 finì con l’accettare di vendere il fregio al governo di Vienna per 750 mila dollari: la metà del suo valore stimato, al momento, in base a una valutazione di Christie’s.

Nel 2009, il governo austriaco ha modificato la legge sulle restituzioni rivedendo quelle vendite “scontate”. Su questa base la famiglia Lederer ha depositato la sua richiesta di resituzione all’ufficio governativo ad hoc e al ministro austriaco per l’istruzione, le arti e la cultura, Claudia Schmied, cui tocca la decisione finale. La famiglia Lederer è solo una delle tante famiglie ebree saccheggiate dei loro tesori d’arte durante la Guerra.
Nel 1999, sostengono gli avvocati, l’Austria ha restituito sei Egon Schiele agli eredi di Erich Lederer, così come un dipinto di Gentile Bellini che l’uomo era stato costretto a donare in cambio della revoca del divieto di esportazione di altre opere di sua proprietà. Ma il “Fregio di Beethoven” è di gran lunga l’opera più preziosa, e simbolica. “E’ il miglior esempio per vedere se la legga sta funzionando”  dice Marc Weber, l’avvocato dei Lederer.

(g.m)

Gustav_Klimt_014

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag