Grandi mostre: Veronese, per incantare Londra

Veronese: Magnificenza nel Rinascimento veneziano. Fino al 15 giugno alla National Art Gallery di Londra, una mostra curata da Xavier F. Salomon, curatore del Barocco meridionale presso il Metropolitan Museum of Art, New York

Dal luccichio abilmente catturato di una perla al travolgente splendore dei suoi contesti architettonici, per la padronanza di colore, spazio e luce e la sua sensibilità per la bellezza, per l’opulenza e la grazia, Veronese ha catturato l’immaginazione di innumerevoli artisti e appassionati d’arte“, dice il direttore della National Gallery, Nicholas Penny, raccontando al pubblico anglosassone come e perché Veronese, al secolo Paolo Caliari (1528-1588)   è uno dei più influenti artisti del 16 ° secolo  e perchè la mostra di 50 delle sue opere in arrivo da mezzo mondo, sia imperdibile. Cinque anni di lavoro, il risultato è un’esposizione che promette un viaggio in tutte le fasi della carriera dell’artista e nelle sue tematiche: grandi pale d’altare (il Veronese era celebre per le grandi opere, come quelle Nozze di Cana che rappresenta coi suoi circa dieci metri di larghezza per quasi sette di altezza il dipinto più grande del Louvre, evidentemnte intrasportabile e quindi non in mostra), immagini mitologiche e ritratti. Posto con Tiziano e Tintoretto in una sorta di “triumvirato” che delinea il massimo della pittura veneta del XVI secolo, Veronese è ben rappresentato nella collezione della National Gallery che vanta  10 dipinti “tanto che si potrebbe dire che si inizia a darlo per scontato. – dice Penny – Oggi c’è la possibilità di vederlo con occhi nuovi . Ogni generazione ha bisogno di capire veramente i grandi artisti in un modo nuovo.

Monumentalità, dramma e bellezza sono i caratteri più evidente dell’opera di Veronese, e il suo impatto nella storia dell’arte è stato enorme “perché lui è sempre stato un pittore preferito dai pittori. – ricorda il direttore della National Gallery –  Ha avuto imitatori in tutto il XVII secolo che si conclude con Sebastiano Ricci. Lo stile di Tiepolo è una versione volutamente modificata del Veronese . Poi era il pittore preferito di Delacroix e di Renoir” artisti che hanno sempre ammirato la capacità del Veronese di rappresentare l’incarnato, la pelle di perla, il rossore delle guance delle donne.

Il Veronese, è stato uno dei più rinomati e ricercati artisti nella Venezia del Cinquecento. Le sue opere adornavano chiese, palazzi patrizi, ville ed edifici pubblici in tutto il Veneto – e sono inseparabili dalla moderna idea di opulenza e di grandezza della Repubblica di Venezia in quel momento.
La mostra della National Gallery propone molte delle opere più celebri del Veronese, come ‘Il Martirio di San Giorgio‘ (circa 1565 ) in prestito dalla chiesa di San Giorgio in Braida, Verona , e ‘Il matrimonio mistico di Santa Caterina ‘ ( 1565-70 , Gallerie dell’Accademia , Venezia) e, dello stesso periodo, la magnifica ‘Famiglia di Dario davanti ad Alessandro‘ ( 1565-7 ), tra le prime grandi opere acquisite dalla National Gallery nell’Europa continentale .
Nella highlights della mostra tre dei più bei ritratti dell’artista dal periodo del suo arrivo a Venezia : ‘Ritratto di gentiluomo ‘ (circa 1555 , Palazzo Pitti , Firenze) , il ‘ Ritratto di una donna, conosciuta come la ‘Bella Nani ‘ (circa 1555-60 , Musée du Louvre , Parigi) e il ‘Ritratto di gentiluomo‘ ( 1560-65 , The J. Paul Getty Museum , Los Angeles) .
Molti lavori sono riuniti per la prima volta da centinaia di anni . ‘Marte e Venere uniti da Amore‘ (circa 1570 -1575 , The Metropolitan Museum of Art , New York) lascia gli Stati Uniti per la prima volta dal 1910. Due pale d’altare gemelle dipinte per la chiesa di San Benedetto Po in provincia di Mantova: ‘La Vergine e il Bambino con i Santi Antonio Abate e Paolo eremita‘ (1562 , Chrysler Museum of Art , Norfolk , Virginia) e la ‘Consacrazione di San Nicola’ della  della National Gallery (1562), vengono visualizzate insieme per la seconda volta dal 18 ° secolo .
Adorazione dei Magi‘ della Gallery (1573), dipinta per la chiesa di San Silvestro a Venezia, recentemente ripulita, verrà mostrata accanto a una pala d’altare dello stesso soggetto, dipinto nello stesso anno per la chiesa di Santa Corona, a Vicenza. Queste immagini non sono mai state viste assieme da quando erano nello studio dell’artista.
( www.nationalgallery.org.uk )

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag