Grandi mostre: Edvard Munch, a Genova

Edvard Munch. La grande mostra al Palazzo Ducale di Genova, appartamento del Doge
6 novembre 2013 – 27 aprile 2014. A cura di Marc Restellini, direttore della Pinacothéque de Paris

Realizzare questa mostra proprio nell’anno delle celebrazioni e con le enormi difficoltà legate ai prestiti di Munch è stato un miracolo. – assicurano gli organizzatori – La scommessa è stata altissima, ma vedremo opere straordinarie, concesse dai più importanti collezionisti di Munch. Il percorso espositivo racconterà tutta l’evoluzione artistica di Munch con oltre 120 opere”. Dai paesaggi impregnati delle essenze del Nord alle tele dove emergono tutta la solitudine dell’uomo, l’ansia, anche quella sessuale, i fantasmi dell’inconscio e donne vampiro e fanciulle sull’orlo del dissolvimento.

Si prevedono lunghe code per visitare la mostra (e le prenotazioni si contano già in decine di migliaia). E molti se ne aggiungeranno, anche per “Warhol after Munch“: una mostra nella mostra in anteprima assoluta per l’Europa, una serie di opere realizzate da Andy Warhol e ispirate alla produzione di Munch. “Il corto circuito è assicurato: l’artista dei sentimenti più oscuri interpretato dall’artista pop per eccellenza”.

Sin qui le promesse degli organizzatori e mentre per approfondire rimandiamo all’articolo già pubblicato in occasione della presentazione  il primo consiglio, visto che si prevedono code, è quello di prenotarsi il biglietto telefonicamente oppure online (www.mostramunch.it 010 986 80 57). Il sacrificio sarà ripagato, se avrete cura di scegliere giorni meno affollati.

Edvard Munch (1863-1944) non è un pittore che si fa amare e non è un pittore che vuole piacere, nonostante il suo Urlo serva abbondantemente a decorare cuscini, taccuini, ombrelli, giochi gonfiabili e tazze mug. D’altronde l’arte moderna non deve “piacere” e sfugge per costituzione –vivaddio – alle categorie della contemporaneità cui ci ha abituati Facebook. Munch non deve e non può piacere perchè non riappacifica lo sguardo, non concilia con la vita, non libera la mente e neppure l’interroga, visto che la sua condanna è scritta e inappellabile. Eppure ci cattura. Con le sue opere migliori mette in atto una straordinaria capacità di risucchiare lo sguardo nel vortice di dimensioni stranianti, su quello spartiacque tra inferno e limbo dove risiede la sua anima d’artista massacrata dal disagio. E’ la condizione dell’uomo moderno – ci dice – ognuno è solo coi propri fantasmi, alla luce di un pallido sole del nord che nemmeno a dipingerlo puoi renderlo vivace, perchè l’arte non è nata per essere consolatoria, ma “è il sangue del cuore umano”. E’ questo che ci dice Munch, è questo che lo rende uno dei più grandi del ‘900.

Scriveva Giulio Carlo Argan nel 1970: “Il suo tipo non è quello del cinico amaro, ma del veggente ispirato, che della società prevede il destino tragico, lʼineluttabile caduta. […] Porta con sé il sentimento tragico della vita, che pervade la letteratura scandinava: Ibsen ma soprattutto Strindberg. Come Ensor, ma con più lucida coscienza, anche Munch non crede al superamento, al ribaltamento dellʼImpressionismo: dalla realtà esterna allʼinterna. La sua tendenza spiritualistica lo porta verso il Simbolismo, ma anche il Simbolismo va rovesciato: non deve essere un processo di trascendenza, dal basso verso lʼalto, dal trascendente allʼimmanente. Il simbolo non è oltre ma dentro la realtà: attacca le radici stesse dellʼessere, lʼesistenza e lʼamore, lʼamore diventa ossessione sessuale, la vita morte. La rappresentazione stessa deve in un certo senso autodistruggersi: la parola deve diventare, o tornare ad essere, urlo. Il colore deve bruciarsi nella sua stessa violenza: non deve significare ma esprimere”.

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag