Fondazione Merz: Willy Merz è il nuovo presidente

Willy Merz (nipote di Mario e Marisa Mertz) succede alla guida della Fondazione torinese a Mariano Boggia che ha concluso il suo mandato triennale ma continuerà a collaborare per la tutela dell’opera di Mario Merz e per la realizzazione dei progetti degli artisti invitati ad esporre

UN MANDATO ALL’INSEGNA DELL’INTERDISCIPLINARIETA’

“Sono entusiasta di iniziare questa nuova esperienza, spero di contribuire, grazie alla mia formazione musicale, al rafforzamento dell’attività interdisciplinare che sempre più la Fondazione attua come sua proposta culturale”, ha commentato il neo-presidente Willy Merz. Nato a Losanna, Merz si è diplomato in Composizione e in Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio di Milano, perfezionandosi all’Accademia Chigiana di Siena con Franco Donatoni, all’IRCAM di Parigi e con Ferdinand Leitner in Direzione d’Orchestra. Il suo linguaggio musicale è improntato alla ricerca di nuove proporzioni armoniche basate sulla serie degli ipertoni. Scrive su commissione per importanti istituzioni musicali tra cui Teatro Colòn (Buenos Aires), Teatro Regio (Torino), Orchestra Haydn di Bolzano, Orchestra Sinfonica di Tenerife, Camerata Zürich, I Sonatori della Giocosa Marca. Premiato nel 2003 al Concours International de Composition di Friburgo, è stato “Compositore in residenza” presso la Cité des Arts (Parigi), la Fondazione Gustavsson (Islanda), l’Altes Spittal (Solothurn, Svizzera), l’ATCSL (Erevan, Armenia). Il suo CD Dépaysements, pubblicato da Stradivarius, è stato segnalato con “quattro stelle” da Le Monde de la Musique (Parigi).

 

Con l’annuncio del cambio di guida, la Fondazione Merz ha peraltro anticipato la programmazione espositiva del prossimo autunno:

 

Dal 5 novembre: Alfredo Jaar. Abbiamo amato tanto la rivoluzione a cura di Claudia Gioia.

Per la Fondazione Merz Alfredo Jaar (che rappresenta il Cile alla 55ma Biennale di Venezia) ha elaborato un percorso espositivo giocato sul concetto di riflesso e di riflessione, che pone al centro la memoria, la forza della cultura e delle esperienze che ancora oggi possono costituire riferimenti importanti e spingere oltre le prospettive.

 

Dal 9 novembre sarà invece in programma Ways of Working: The Incidental Object a cura di Julieta Gonzalez. Una mostra collettiva parte del progetto One Torino a cura di Artissima 2013.

 

© Riproduzione riservata

TV

Uomini e Donne: anticipazioni sul Trono Gay

Quando partirà la prima edizione del Trono Gay? Chi sarà il primo protagonista? Ce lo racconta la padrona di casa Maria De Filippi…

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: l’odio di Amalia per i Castro Balmas

Le minacce della Montenegro e la vicinanza di Ines, porteranno Amalia a vivere un forte momento di instabilità: la ragazza si scaglierà contro la famiglia Castro Balmas responsabile della sua permanenza a Puente Viejo…

TV

Cherry Season: puntate 4 e 5 Agosto

Borcu e Sibel sono vicine ad Oyku dopo il litigio con Ayaz, ma per far tornare il sereno servirà l’aiuto dell’amico Mete…

TV

Beautiful: Puntata 4 agosto 2016

Wyatt e Steffy sono sempre più vicini alla verità… quanto potrà durare ancora la messinscena di Quinn?

TV

Anticipazioni Il Segreto: Severo aggredisce Francisca

Severo, di fronte ad una sconcertante rivelazione, non riuscirà più a controllare il suo risentimento nei confronti di Donna Francisca. Presto, lo scontro finale…

TV

Anticipazioni Una Vita: Manuela contro Justo

Stanca di subire i soprusi di Justo e Cayetana, Manuela, farà di tutto per smascherare i due amanti e scagionare German…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag