Elad Lassry: al Pac di Milano la prima monografica italiana dedicata all’artista israeliano

Il Padiglione d’Arte Contemporanea regala fino al 12 settembre un’incredibile esperienza visiva e sensoriale grazie alle variegate opere del giovane artista di Tel Aviv.

Per la prima volta, un’istituzione italiana dedica al lavoro di Elad Lassry un’esposizione monografica. Promossa e prodotta dal Comune di MilanoCultura, Moda, Design e dal PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano, a cura di Alessandro Rabottini. La mostra è stata inaugurata ieri e terminerà il 12 settembre.

Yellow Plinth, Wave Length, 2008

Elad Lassry, classe 1977, è noto al pubblico italiano grazie alla sua partecipazione all’ultima Biennale di Venezia. Successo di critica e seguito di pubblico, sono state le conseguenze più che ovvie dopo le sue esposizioni italiane.

 

Il suo lavoro artistico è caratterizzato da una riflessione sull’ubiquità dell’immagine nella società contemporanea e sulla possibilità di ridefinire codici visivi conosciuti e abitudini interpretative.

Grande importanza è data allo spettatore, fruitore primo e artefice dell’opera stessa. Le immagini di Lassry non sono mai accompagnate da una spiegazione scritta e chiara proprio per questa ragione, lo spettatore deve essere parte integrante dell’opera.

 

 

Short Ribs, Eggs, 2012

La carriera di Lassry ha visto l’artista mutare le corso degli anni e assieme a lui sono cambiate anche le tecniche di rappresentazione e le modalità di creazione del lavoro: se all’inizio della sua carriera i principali mezzi espressivi utilizzati erano la fotografia e il film in 16 mm, la sua più recente produzione include anche la scultura, l’intervento architettonico, il disegno e la performance.

La maggior parte di questi media sono presenti al PAC in un dialogo reciproco attraverso un’ampia selezione di opere a parete, quattro film, nuove opere di scultura e un’installazione che fonde fotografia, scultura e architettura realizzata appositamente per il PAC. In mostra sono inoltre presenti interventi spaziali che rafforzano il discorso sulla visione come forma di costruzione, tanto nella produzione delle immagini quanto nella loro lettura.

Non mancheranno poi i film in 16 mm proposti attraverso 4 opere prodotte tra il 2007 e il 2010. La caratteristica di questi film è che il movimento esiste soltanto come attenta coreografia, mentre tra figura e ambiente si stabilisce, ancora una volta, un’osmosi visiva che riporta tutto sul piano di un’esistenza ottica e percettiva.

 

Per Lassry, infatti, l’atto dell’inquadratura non è soltanto un dispositivo formale nelle mani dell’artista ma è anche, e soprattutto, un dispositivo interpretativo che fa appello alla posizione dello spettatore, come già detto in precedenza.
L’ universo visivo di Elad Lassry è privo di parole: i suoi film sono muti e la perfezione formale delle sue immagini e la loro elaborata costruzione fanno sì che la possibilità che un’immagine significhi o racconti qualcosa venga per un attimo sospesa. Più che lo spazio di una narrazione, le immagini di Lassry sono una superficie sulla quale si riflettono seduzione e repulsione, ambiguità e straniamento.

Lunedì 14.30 – 19.30
da martedì a domenica 09.30 – 19.30
giovedì 09.30 – 22.30
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura

Ingresso gratuito

 

 

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Un commento su “Elad Lassry: al Pac di Milano la prima monografica italiana dedicata all’artista israeliano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag