Cinema europeo, le cifre di un anno drogato da Skyfall

Con la Festa dell’Europa, l’Osservatorio Europeo dell’Audiovisivo ha rilasciato le cifre dello stato del cinema nel vecchio continente. Per l’Italia poche luci

Un mercato drogato da James Bond quello europeo del 2012.  Le cifre rese note dal rapporto dell’Osservatorio Europeo per l’Audiovisivo riportano che le  presenze in sala per i film europei sono cresciute del 12% raggiungendo circa 313 milioni di spettatori. Tutto merito di Skyfall, l’ultimo capitolo del franchise di 007 che, essendo una coproduzione britannica, ha portato la quota di mercato dei film europei all’interno dell’Unione europea al 33,6%, il livello più alto del secolo. Da molti anni si tentava di rompere la soglia della quota di mercato del 30%. L’ aumento del 5,6% rispetto al 2011, corrisponde però esattamente alla quota di mercato di Skyfall. In un certo senso, l’eroe britannico sostenuto dagli Stati Uniti ha occupato lo spazio lasciato vuoto dalla scomparsa di Harry Potter.

CALANO GLI SPETTATORI, CRESCONO GLI INCASSI

Dati aggregati rappresentano, più che mai, un artefatto matematico, in quanto vi sono differenze notevoli tra i paesi europei. La partecipazione è infatti scesa del 2,2% nell’Unione, fino a toccare i 933,3 milioni di spettatori. Paesi come la Finlandia (19,7% di crescita) o la Romania (+15,4%) hanno limitato il trend al ribasso. Per quanto riguarda i mercati più grandi, il Regno Unito è rimasto stabile e la Germania è cresciuta del 4,3% rispetto all’anno precedente. Anche se la Francia ha venduto il maggior numero di biglietti nell’Unione europea (203,4 milioni), la partecipazione è sceso del 6,3%. L’Italia? Con i suoi 91,5 milioni di spettatori ha perso il 9,9 per cento di presenze (2011-2012)

Il calo tuttavia non ha impedito agli incassi lordi di raggiungere, per il secondo anno consecutivo, il record di 6,47 miliardi di euro. Tutto ciò grazie alla crescita dei prezzi dei biglietti (nel 2012 la media è stata di EUR 6,9) a seguito dei rilasci 3D.
I CAMPIONI AL BOX OFFICE
Skyfall, film inglese con il solido supporto di un grande studio statunitense, è stato il re indiscusso del box office mondiale con 44 milioni di spettatori in tutta l’Unione europea e 36 milioni in Nord America. Diventa l’episodio di Bond col maggior incasso di tutti i tempi. E’ stato seguito a distanza da blockbuster americani come L’era Glaciale: continenti alla deriva; Batman Il cavaliere oscuro e The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2. Ciò conferma il trend di successo dei franchising, con 10 film all’interno di una top 25 che parla inglese.

Con 22 film americani all’interno della classifica, infatti, la quota dei film degli Stati Uniti 62,8% nel mercato europea è stata per presenza leggermente superiore allo scorso anno (61,8%). Diminuita rispetto al 2011 è stata la quota di film prodotti in Europa con investimenti americani, in calo dal 8,1% al 2,1%. I film non americani e non-UE costituiscono il 1,4% del totale delle presenze contro il 1,8% nel 2011. (CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRE)

mif2013_table5_en

 

LA CIRCOLAZIONE DEI FILM EUROPEI È LEGGERMENTE MIGLIORATA
A parte Skyfall, altri due film della UE  sono entrati nella top 20 del Box Office. Il francese Quasi amici è diventato in patria il maggior successo cinematografico con 21,4 milioni di presenze tra il 2011 e il 2012. Fatto ancora più importante, il film è andato al di là delle frontiere, posizionandosi al vertice del box office nella maggior parte dei mercati dell’Unione europea (cioè primo in Germania e nei Paesi Bassi, terzo in Polonia, quarto in Italia e in Spagna). Con 18,5 milioni di spettatori in paesi della UE diversi da Francia, il film ha ottenuto il 46% degli spettatori sui mercati europei, un tasso eccezionale per una commedia francese. Quasi amici diventa così il maggior successo di produzione non in lingua inglese di tutti i tempi nel mercato internazionale. Tuttavia, è stato un altro film francese, questa volta in inglese, Taken 2 (17 nella classifica UE), che rompe il dominio americano al botteghino insieme a Skyfall. Girato anche in inglese, lo spagnolo Lo imposible (# 26 nella UE) è stato il quarto film europeo dell’anno, principalmente per il mercato interno. Pertanto, non sorprende che sia diventata la produzione locale che ha incassato di più in Spagna da sempre. Il migliore degli italiani? Benvenuti al Nord, 13mo nella top 20 dei film europei. (CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRE)

mif2013_table6_en

 

AUMENTA LA FANTASCIENZA CALANO I DOCUMENTARI

Nel 2011 nella UE sono stati girati 1.336, nel 2012 solo 1.299. Quantità a parte, l’anatomia della produzione cinematografica è cambiata rispetto al 2011; il budget medio è sceso nei principali paesi di produzione, inoltre, diversi paesi di produzione hanno mostrato una tendenza nei bilanci cinematografici verso gli estremi superiore e inferiore. Allo stesso modo, vi è stato un aumento di co-produzioni internazionali per fronteggiare i tagli, anche quelli nel sostegno pubblico.

 

TRE CINEMA EUROPEI SU QUATTRO SONO DIGITALI

Con il 74% di penetrazione all’interno della UE, il digitale è entrato nella sua fase finale. Nel suo complesso, l’UE aveva attraversato il punto di non ritorno con 21.693 schermi digitali alla fine del 2012, che rappresenta una crescita del 36% rispetto al 2011. Anche qui, ogni paese è progredito a velocità variabile. Mentre il Lussemburgo, l’Austria, il Belgio e la Finlandia sono completamente, o quasi del tutto, digitalizzati, Lituania, Grecia e Slovenia sono ancora dietro con meno del 25% di penetrazione. I principali mercati digitali per numero di schermi sono il ​​Regno Unito e la Francia, mentre altri grandi paesi come la Germania, l’Italia (65%) e soprattutto Spagna sono sotto la media UE del 74%.

 

(a.d)

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag