Che storie! Cento anni di made in Italy in mostra a Milano

“Che Storie!”, un viaggio nel mondo del design industriale e della creativita’ d’impresa, Milano, Palazzo della Ragione, 11 aprile – 12 maggio. Ingresso gratuito

Il “made in Italy” come un universo variegato che va dagli spaghetti alle Ferrari, dal tessile alla chimica, passando attraverso quelle piccole e gradi idee che hanno costruito il tessuto economico del Paese e la sua immagine migliore, a voler considerare il periodo storico dal dopoguerra ad oggi. Inaugurata nel mezzo della settimana milanese del design, la mostra raccoglie pezzi in arrivo da una cinquantina di musei e archivi d’impresa italiani, una realtà variegata riunita in associazione con lo scopo di diffondere quel vero e proprio patrimonio culturale che si conserva all’interno delle aziende.

chestorie

Storia e Memoria, Mito e Passione, Scoperta e Meraviglia le sezioni tematiche con le quali il curatore, Davide Ravasi, sintetizza tutte “le storie” che questi musei custodiscono gelosamente. Sorie di uomini e di prodotti che s’incrociano con la storia del paese, e l’aura mitica, generata dalla passione, di cui alcuni prodotti del made in Italy sono portatori e poi la scoperta e la meraviglia, dove il racconto ci fa toccare con mano la pura creatività del meraviglioso capitale umano di cui questo Paese è portatore. E allora spazio alle storie invisibili, quelle che stanno dietro agli oggetti che usiamo quotidianamente senza mai chiederci da dove vengano, come siano stati progettati e prodotti e di come siano arrivati fino a noi. Un’ultima sezione, infine, è dedicata proprio ai musei e agli archivi d’impresa come luoghi di conservazione e valorizzazione di una risorsa difficilmente imitabile come l’eredità storica e come fonte di ispirazione nello sviluppo di nuove strategie aziendali.

Cento anni di storia sfilano sotto i nostri occhi attraverso film e fotografie, oggetti e prototipi, bozzetti, manifesti, lettere e disegni a raccontare i cambiamenti della società nell’ultimo secolo e quei modelli culturali che i “marchi” hanno contribuito a costruire.

 

Spiega il curatore: “Abbiamo scelto di puntare sulle storie che questi musei raccolgono, raccontano e consentono di raccontare per affrontare trasversalmente temi che spaziano dal prodotto, al progetto, la storia, e le persone”.

Nel percorso di rievocazione dei primati e delle eccellenza non mancano le curiosità e gli aneddoti legati ai singoli prodotti, alle singole aziende: “Troviamo bozzetti d’artista di Depero dalla Galleria Campari accanto ai cocci del Mulino Bianco Barilla. Filmati d’archivio AEM e Breda accanto a Caroselli Branca. Calzature Ferragamo e Rossimoda accanto ad antichi occhiali dalla collezione Safilo e cavalli giocattolo dal Museo Artsana.  Casalinghi Guzzini in plastica colorata accanto a biciclette storiche dal Museo Nicolis. Schede multimediali che ci raccontano della storia di oggetti diversi come la liquirizia, le macchine da caffè, il cruscotto delle automobili e gli pneumatici. Sono così tante le possibili chiavi di lettura che tutti gli associati trovano piena rappresentazione. E la forza di questa rappresentazione si amplifica proprio perché è in relazione con altri prodotti ed esperienze d’impresa. Basti pensare all’evoluzione della comunicazione d’impresa resa attraverso manifesti e filmati, o piuttosto dall’esposizione di riviste aziendali, la cui varietà e ricchezza compone il quadro di una cultura complessa che merita di essere raccontata e riletta”.

E ci scappa anche qualche sorriso, talvolta di nostalgia a ripensare ai vecchi Caroselli o agli oggetti che hanno accompagnato la nostra infanzia, a volte sorrisi strappati da forma di genialità “diverse”, come il contatore a monete dell’Enel, che elargiva 300 kwh di energia ogni lira inserita. “Peccato che a Napoli avessero inventato la moneta di ghiaccio!”, sottolinea Ravasi.

Informazioni: www.museimpresa.com    (a.d)

Che Storie! 7215 copia

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Gossip

Madonna contro Lapo Elkann durante un’asta benefica

“La macchina è stata arrestata con il suo proprietario. Questi sono i problemi dei ricchi“.  L’ironia di Madonna che lo scorso 3 dicembre ha organizzato un […]

Film

I 10 film che hanno influenzato Rogue One: A Star Wars Story

Su un film importante come Rogue One: A Star Wars Story è stato detto di tutto, e chi ha voluto ad ogni costo collocarlo all’interno […]

TV

Discovery Italia: la programmazione natalizia

Tutte le proposte natalizie per il 2016 del gruppo Discovery. Da Roberto Saviano con “Imagine”, passando per il film “Unto e bisunto – La vera storia di Chef Rubio”, fino a “Natale a casa Real Time”…

Gossip

Lady Gaga confessione shock: Soffro di disturbi mentali

In seguito alla violenza sessuale subita all’età di 19 anni, Lady Gaga ha confessato al Today Show in onda sull’emittente statunitense Nbc,  di aver incontrato recentemente una comunità LGBT […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag