Banksy, bye bye New York

L’avventura s’è conclusa, Banksy s’è congedato da New York pubblicando l’immagine di una maglietta sul suo sito (stampatela pure, dice, è un rivisitazione della celebre […]

L’avventura s’è conclusa, Banksy s’è congedato da New York pubblicando l’immagine di una maglietta sul suo sito (stampatela pure, dice, è un rivisitazione della celebre I love NY ) e un graffito, l’ultimo della sua residenza ottobrina nella Grande Mela. Sorge nel Queens su un muro della metropolitana per Long Isalnd e semplicemente è la sua firma. Sul sito aggiunge: E questo è tutto. Grazie per la vostra pazienza. E ‘stato divertente. “Save 5Pointz. Bye” (Save 5Points, altrimenti detta la mecca dei graffiti, è un edifico di magazzini abbandonati collocato in Davis Street, nel Queens e diventato negli ultimi dieci anni centro d’incontro internazionale per street artist, a fine anno sarà abbattuto) .

new-balloon-tshirt

Better out than in ” (meglio dentro che fuori ndr) la residenza dello street artist britannico a New York, partita il primo ottobre e proseguita per tutto il mese con la scansione quotidiana di una nuova opera al giorno. Chiamando al banco dei testimoni nientemeno che Paul Cezanne e il suo “Tutti i dipinti realizzati all’interno, in studio, non saranno mai buoni come quelli fatti all’aria aperta”, Banksy vince contro tutti: contro la polizia che il 24 ottobre – dopo lunga rincorsa – è riuscito ad intercettarlo, rendendogli di fatto impossibile realizzare il suo lavoro; vince contro il sindaco Bloomberg che infelicemente dichiara alla stampa che le opere realizzate su proprietà privata sono “degradanti”, e vince anche contro il prestigioso New York Times che rifiuta – a detta dell’artista – di pubblicargli un editoriale contro “l’assalto visivo” rappresentato dal grattacielo che sostituisce le Torri gemelle. …

Banksy vince contro la “conservazione” perché questo è il suo momento, è uno dei rarissimi artisti pienamente contemporanei, capaci di essere popolari, di parlare con immediatezza a chiunque abbia voglia di ascoltarlo. Banksy fuori dai circuiti che contano, lontano dalle classifiche dei potenti dell’arte non è chiamato a santificarsi (ovvero a produrre sempre gratuitamente) ma a conservare la sua innocenza di “graffitaro” sì, anche adesso che è diventato il re di New York. (a.d)

 

Sulla residenza di Banksy a New York potete approfondire qui

SIZED-31st-OCT_-image-01

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le puntate della soap Una Vita, per questa prima settimana del mese di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne, trono gay, Claudio ha scelto Mario e commenta su Instagram” “Sedersi e avere un unico pensiero. Fantastico”

Venerdì 2 Dicembre, si è registrata la puntata della scelta di Claudio Sona. Il tronista diviso tra i due pretendenti Francesco Zecchini e Mario Serpa, sceglie Mario!  Si è […]

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Tutte le anticipazioni della soap Beautiful per la prima settimana di dicembre…

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag