Augusto, la grande mostra d’autunno alle Scuderie del Quirinale

Augusto, alle Scuderie del Quirinale 18 ottobre – 9 febbraio 2014. Una mostra ideata e curata da Eugenio La Rocca con: Claudio Parisi Presicce, Annalisa Lo Monaco Cécile Giroire, Daniel Roger. Promossa da Roma Capitale, Azienda Speciale Palaexpo, MiBac e Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma; Musei Capitolini; Musée du Louvre

Aspettiamo tutti che il Mausoleo di Augusto (oggi un rudere felicemente abitato da colonie di gatti randagi) torni a risplendere, attesa che non sappiamo quanto possa essere lunga anche perché il decreto Bray attribuiva due milioni di euro all’opera di restauro e quattro li finanziava il Comune, ma al momento non sappiamo se il decreto cultura passerà alla Camera per l’approvazione definitiva e il Comune di Roma è subissato dai debiti. Insomma, pur volendo tralasciare questi “dettagli”, è chiaro che il luogo dove l’inventore dell’Impero Romano sarebbe sepolto comunque non sarà pronto per il 2014, anno che ne celebra il bi-millenario della morte. Augusto, il primo imperatore di Roma, colui che riuscì dove anche Cesare aveva fallito: armonizzare gli opposti, porre fine alle lotte intestine che stremarono la Repubblica, dare vita all’Impero e, usando le parole della Treccani a realizzare “la collaborazione armoniosa degli elementi eterogenei che lo componevano sotto una forza regolatrice, che assicurava il benessere e la pace, soddisfacendo all’antico ideale dell’abolizione delle guerre tra i partecipi della stessa civiltà”. Un capolavoro, la Pax Augustea.

 

Non ci sarà il Mausoleo messo a nuovo ma la mostra sì. Aprirà il 18 ottobre alle Scuderie del Quirinale, la grande mostra ideata da Eugenio La Rocca per presentare le tappe della folgorante storia personale del primo imperatore romano e dell’epoca storica che caratterizzò. Il suo principato, durato oltre quaranta anni, fu il più lungo che la storia di Roma avrebbe mai ricordato. In quegli anni, l’Impero raggiunse la sua massima espansione, con un’estensione a tutto il bacino del Mediterraneo, dalla Spagna alla Turchia, al Maghreb, alla Grecia, alla Germania.

 

Presentata da una moltitudine di storici come epoca di pace, prosperità e abbondanza, l’età di Augusto portò alla centralità concetti come pax, pietas, concordia, cantati da poeti del calibro di Virgilio e Orazio, e da tutti gli intellettuali radunati nel circolo cosiddetto di Mecenate. La mostra alle Scuderie del Quirinale, che successivamente andrà al Louvre,  attraverso una selezione di circa 200 opere tra statue, ritratti, arredi, argenti, bronzi, gioielli in oro e pietre preziose è questo clima straordinario che intende raccontare proponendo un percorso che intreccia la vita e la carriera del princeps con il formarsi di una nuova cultura e di un nuovo linguaggio artistico, tutt’ora alla base della civiltà occidentale.

 

OPERE STRAORDINARIE

 

Fulcro visivo della mostra sono le grandi statue di Augusto, riunite per la prima volta insieme: l’Augusto pontefice massimo da via Labicana conservato a Roma in Palazzo Massimo alle Terme, e l’Augusto di Prima Porta dei Musei Vaticani, simbolo indiscusso e ormai archetipo dell’idea stessa di romanitaà; quest’ultima scultura è accostata al suo modello classico, il celeberrimo Doriforo del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, canone per eccellenza della perfezione scultorea di età classica. Proveniente da Atene e per la prima volta in Italia, sarà inoltre possibile ammirare parte della statua equestre in bronzo dell’imperatore restituita dal mar Egeo, mentre proviene da Meroe (Nubia, Egitto) lo splendido ritratto del British Museum, anch’esso bronzeo.

 

Siamo nel pieno di un’età dell’oro, è questo che ci racconta la bellezza di oggetti come i rilievi Grimani, raffiguranti animali selvatici intenti ad allattare i propri cuccioli eccezionalmente riuniti dal Kunsthistorisches Museum di Vienna e dal Museo di Palestrina; e il gruppo frontonale dei Niobidi, originale greco riallestito in età augustea negli horti Sallustiani a Roma, qui ricomposto accostando le due statue in arrivo dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen alla statua di fanciulla ferita conservata al Museo Nazionale Romano.

Gruppi scultorei, espressione di una nuova classicità, si affiancano a straordinari esempi dell’arte decorativa, dagli arredi delle domus vesuviane ai gioielli di corredo, per culminare col preziosissimo tesoro degli argenti di Boscoreale, eccezionalmente prestato dal Museo del Louvre. E poi monete e preziosi cammei (chiari esempi di accurata propaganda ideologica), utilizzati come dono personale da parte dei membri della famiglia imperiale a influenti personaggi della loro cerchia.

La mostra culmina trattando il tema della morte dell’imperatore – 19 agosto del 14 d.C. – e la sua conseguente apoteosi. Occasione unica è l’inedita ricostruzione di undici rilievi della decorazione di uno straordinario monumento celebrativo eretto originariamente in Campania, e oggi divisi tra la Spagna e l’Ungheria: vi è narrato uno scontro navale della battaglia di Azio, il fatidico scontro che nel 31 a.C. mise fine alla guerra civile tra Ottaviano e Marco Antonio aprendo la strada al definitivo trionfo del princeps. (www.scuderiequirinale.it )  (g.m)

 

 

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag