Art City Bologna, un’immersione totale nell’arte

Art City Bologna, tre giorni (e oltre) tra musei, mostre, luoghi d’arte 24-25-26 gennaio 2014

In occasione di Arte Fiera (qui per approfondire) torna anche in questo 2014 torna Art City Bologna, il programma nato nel 2013 dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere per affiancare con mostre eventi e iniziative culturali l’annuale edizione della fiera d’arte più importante d’Italia e proporre a ospiti e cittadini un’esplorazione di musei e luoghi d’arte bolognesi tra palazzi storici e spazi della cultura per una full immersion nell’arte moderna e contemporanea resa possibile dalla collaborazione di tutte (o quasi) le istituzioni culturali della città, e poi le Fondazioni, le banche e le imprese, le associazioni di categoria ecc… Arte da raggiungere in bus, se è il caso, grazie alla navetta gratuita che collega la Fiera al centro e accompagna i visitatori lungo il circuito dei luoghi dell’arte.

 

Rachel Whiteread  Hoard, 2006  Gesso e legno (41 unità)/Plaster and wood (41 units) 84 x 76 x 25 cm Courtesy Galleria Lorcan O’Neill Roma

Rachel Whiteread
Hoard, 2006
Gesso e legno (41 unità)/Plaster and wood (41 units)
84 x 76 x 25 cm
Courtesy Galleria Lorcan O’Neill Roma

 

GLI APPUNTAMENTI

 

Al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, negli spazi della Collezione e del Museo Morandi Tacita Dean (con The Studio of Giorgio Morandi) e Rachel Whiteread (con Study for Room) dialogano con l’universo di Morandi rendendogli omaggio a cinquant’anni dalla scomparsa. Proprio l’allestimento della mostra di Rachel Whiteread fornisce lo spunto per un rinnovamento del percorso della più ampia collezione pubblica di opere di Giorgio Morandi, integrabile con la visita a Casa Morandi, abitazione-museo e studio del Maestro bolognese. Negli imponenti spazi al piano terra di MAMbo prosegue l’importante rassegna La Grande Magia. Opere scelte dalla Collezione UniCredit, con 90 capolavori provenienti da una tra le maggiori collezioni corporate europee, che si estende in città con i Percorsi del Magico in diverse sedi museali e palazzi storici quali Palazzo Magnani di UniCredit. Il MAMbo propone inoltre negli spazi del Dipartimento educativo la mostra Sculture in tasca. L’esaltazione dell’insignificante di Flavia Mastrella, mentre nella Biblioteca del museo trova collocazione il lavoro di Mariana Xavier Operazione Sandra.

Balla.jpg Giacomo Balla La Guerra (The War), 1916 olio e collage su cartone/oil and collage on cardboard 64x94 cm UniCredit Art Collection                                               © Giacomo Balla, by SIAE 2013

Balla.jpg
Giacomo Balla
La Guerra (The War), 1916
olio e collage su cartone/oil and collage on cardboard
64×94 cm
UniCredit Art Collection
© Giacomo Balla, by SIAE 2013

 

Il Museo Civico Archeologico, ospita Arte Fiera Collezionismi – Il Piedistallo vuoto. Fantasmi dall’Est Europa, ampia rassegna sulla scena artistica dell’area post- sovietica contemporanea con più di 40 artisti di 20 Paesi dell’Est Europa e dell’ex URSS e un’appendice in Galleria Cavour con Untitled di Armando Lulaj da Arte Fiera a Galleria Cavour. Grazia Toderi è invece protagonista al Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna con l’opera Luci per K. 222 dedicata al rapporto tra luce, cosmo e suono e, in particolare, al rapporto tra strumento e scrittura musicale.

Grazia Toderi Luci per K222, 2013 videopropiezione, loop

Grazia Toderi
Luci per K222, 2013
videopropiezione, loop

 

Al Museo Civico Medievale sono visitabili le mostre Ex tempore. Soffitti e volte con foto di Antonio Cesari e Bolivar di Orlando Tignatello, collocata nel Musée de l’OHM, museo mobile fondato da Chiara Pergola all’interno di un comò del XIX secolo. Quest’ultima prevede un momento performativo – Bolivar Finissage – il 25 gennaio alle 23.30.

PalazzoSanguinetti.jpg Antonio Cesari Palazzo Sanguinetti già Aldini, Bologna

PalazzoSanguinetti.jpg
Antonio Cesari
Palazzo Sanguinetti già Aldini, Bologna

 

In parallelo all’attenzione dedicata da Arte Fiera all’arte dell’Ottocento, la Pinacoteca Nazionale di Bologna presenta: L’Ottocento a Bologna nelle Collezioni del MAMbo e della Pinacoteca Nazionale che negli spazi di via Belle Arti rende visibile una parte poco conosciuta ma di altissimo valore del patrimonio dei due musei, con particolare riferimento ad artisti bolognesi o che qui hanno operato.

 

Ignacio Leon y Escosura Casa d'artista, 1888 olio su tela cm. 83 x 114 Pinacoteca Nazionale di Bologna

Ignacio Leon y Escosura
Casa d’artista, 1888
olio su tela
cm. 83 x 114
Pinacoteca Nazionale di Bologna

 

Fa riferimento all’Ottocento anche l’esposizione visibile a Palazzo d’Accursio: Mario de Maria (Marius Pictor). Il pittore delle lune. 1852-1924, retrospettiva dedicata al grande pittore bolognese.

A un patrimonio importante ma non così noto al grande pubblico attinge anche la mostra L’eredità dei Bastardini: dall’assistenza all’arte. Opere scelte dal patrimonio della Provincia di Bologna che a Palazzo Pepoli Campogrande espone una selezione di lavori che dall’Ottocento risale indietro fino al Trecento con opere raramente (e solo in parte) già esposte e provenienti dalle istituzioni caritatevoli cittadine che sin dalla metà del 1200 hanno accolto fanciulli abbandonati, pellegrini e mendicanti.

 

A Casa Saraceni la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna propone una selezione di lavori entrati a far parte recentemente del suo patrimonio con Antico e moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001‐2013). Il Novecento. Sempre all’interno del percorso di Genus Bononiae, Palazzo Pepoli.

Lucio Fontana  Ritratto di fanciulla 1952-53  ceramica 42x49x33

Lucio Fontana
Ritratto di fanciulla 1952-53
ceramica 42x49x33

 

Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale e l’Oratorio di Santa Maria della Vita sono sede dell’esposizione Sotto il segno di Alfonso Rubbiani. La salvaguardia del passato e le origini delle Collezioni della Cassa di Risparmio in Bologna, realizzata in occasione delle Celebrazioni per il centenario della morte di Rubbiani.

 

Alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Christian Jankowski è protagonista con Magic Numbers, che indaga il tema della magia nell’arte contemporanea e del suo ruolo nella società di oggi, in connessione con La Grande Magia in corso al MAMbo che è co- organizzatore della personale dell’artista tedesco. Negli ambienti barocchi dell’Oratorio di San Filippo Neri, inoltre, la Fondazione del Monte presenta l’installazione/performance di Flavio Favelli La Vetrina dell’Ostensione VI. Diciannove minuti d’insostenibile bellezza (performance il 25 gennaio alle 20.45).

Romeo Castellucci, presenta Persona, installazione collocata nel Rifugio antiaereo dell’Autorimessa Pincio, in cui lo spettatore va incontro a una maschera satiresca che nelle cavità degli occhi e della bocca è agita da un dispositivo meccanico convulso e assordante.

Persona Installazione di Romeo Castellucci suono di Scott Gibbons produzione Socìetas Raffaello Sanzio

Persona
Installazione di Romeo Castellucci
suono di Scott Gibbons
produzione Socìetas Raffaello Sanzio

 

Il lavoro di un altro protagonista delle arti performative – Pietro Babina – l’opera video interattiva 3more60° Eco-Applicazione [2], costituita da una cabina di proiezione che permette al pubblico la fruizione di un video a 360°, sarà collocata nella Piazza Coperta di salaborsa.

 

La Fondazione MAST organizza e ospita l’esposizione I MONDI INDUSTRIALI 014 con opere dalla Collezione MAST di Fotografia su Industria e Lavoro.

 

C.U.BO Centro Unipol Bologna – location del Gruppo Unipol – apre il suo Spazio Arte a Traces di Giacomo Costa con i suoi paesaggi surreali, al confine tra fotografia, architettura e science fiction.

 

Come le due precedenti esposizioni, si colloca nell’area della fotografia anche Slow Photo Project. Della lentezza in fotografia, allestita presso Santevincenzidue – Ex Fonderia su iniziativa del Comune di Savignano sul Rubicone.

GIANNI BERENGO GARDIN ©, "Livorno Ferraris: Tenuta Colombara, in risaia", 2011

GIANNI BERENGO GARDIN ©, “Livorno Ferraris: Tenuta Colombara, in risaia”, 2011

 

Gli spazi universitari del Museo di Palazzo Poggi, edificio storico di straordinaria bellezza oltre che sede del Rettorato, accoglie i lavori di Blue and Joy con My childhood is getting older.

Palazzo Grassi, sede del Circolo Ufficiali dell’Esercito di Bologna accoglie I codici dell’Apocalisse, installazione-wunderkammer di Fabio Fornasari che si sviluppa tramite la presenza di opere in cui i riferimenti al medioevo e alla modernità tecnologica sono in stretto legame.

Artisti giovani ed emergenti per i due progetti espositivi promossi dalla Fondazione Zucchelli e dalla Fondazione Collegio Artistico Venturoli. La prima con Buone attitudini mette in mostra i lavori di sette artisti emergenti premiati nel 2013. La seconda con Open studio apre al pubblico i propri spazi per mostrare gli atelier in cui lavorano i sei giovani artisti bolognesi selezionati dalla Fondazione stessa.

Con 39.000 Light Straws la Raccolta Lercaro dialoga con il panorama artistico contemporaneo ospitando un progetto ideato dall’artista bolognese Francesca Pasquali in collaborazione con i video artisti Carlotta Piccinini e Andrea Familari con intervento sonoro di Luigi Mastrandrea.

Blue and Joy. My Childhood is getting older Blueandjoy_inst02 Colonia03

Blue and Joy. My Childhood is getting older
Blueandjoy_inst02
Colonia03

 

Come anticipazioni di BilBOlbul Festival internazionale di Fumetto nel programma di Art City troviamo i lavori di due illustratrici, Anna Deflorian e Mari Kanstad Johnsen, esposti in due personali rispettivamente negli spazi espositivi di ZOO e di OpenQuadra.

 

Numerosi i momenti performativi: la nuova produzione mixed media di ZAPRUDERfilmmakersgroup Speak in Tongues. Un classico dell’arte egizia in 3D, prevista per il 24 gennaio dalle 18.00 alle 24.00 con live alle h 21.00 negli spazi di Xing/Raum; l’happening teatrale di Kyla Davis To walk is easy. Just go il 24 gennaio alle 19.30 e 21.30 al Senza Filtro/ST59; il reading Poesia, parola magica nell’ambito dei Percorsi del Magico a Bologna al MAMbo il 25 gennaio alle 19.00; lo spettacolo di Massimiliano Finazzer Flory Gran Serata Futurista nella Sala Europa del Grand Hotel Majestic “Già Baglioni” il 25 gennaio alle 22.00.

 

Sono inoltre inclusi nel percorso Art City interventi permanenti realizzati da grandi artisti per la città di Bologna: l’opera A proposito di Ustica creata da Christian Boltanski per il Museo per la Memoria di Ustica; il wall drawing A new light realizzato da David Tremlett nella Cappella di Santa Maria dei Carcerati del centralissimo Palazzo Re Enzo; i lavori site specific di Claudio Parmiggiani (Campo dei Fiori, Delocazione) e di Piero Pizzi Cannella (il ciclo Cattedrale) realizzati nella Sala di lettura della Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale, articolazione del circuito museale di Genus Bononiae; l’installazione di Marco Gastini Il concerto di Campogrande, nel volo all’entrata di Palazzo Pepoli Campogrande e infine la recente Mind the door! di Antonello Ghezzi alla Chiesa di Santa Maria Maddalena.

Christian Boltanski, A proposito di Ustica Museo per la Memoria di Ustica, Bologna Veduta dell'allestimento Foto Sandro Capati

Christian Boltanski, A proposito di Ustica
Museo per la Memoria di Ustica, Bologna
Veduta dell’allestimento
Foto Sandro Capati

 

Con Art City White Night nella serata di sabato 25 gennaio l’arte continua a essere protagonista oltre gli orari di apertura della Fiera per invadere il centro storico di Bologna. Fino alle ore 24.00 apertura straordinaria nella maggior parte delle sedi del circuito Art City, oltre che in palazzi storici, spazi

urbani, gallerie d’arte e negozi per un ricco calendario serale di mostre, iniziative ed eventi. L’elenco completo è consultabile sul sito www.artefiera.bolognafiere.it.

 

E non è tutto, il programma di Art City è consultabile sui siti:

www.comune.bologna.it/cultura/ agenda.comune.bologna.it/cultura/   www.artefiera.bolognafiere.it .

 

(IMMAGINE DI TESTA:

Casa Morandi

studio dell’artista

foto di Roberto Serra)

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag