Alvin Lee, addio a uno dei protagonisti di Woodstock

Si è spento ieri, 6 marzo 2013, l’ex fondatore dei Ten Years After

L’annuncio dell’improvvisa scomparsa, avvenuta per complicazioni sorte in seguito a un intervento chirurgico, arriva sul sito personale dell’artista direttamente dalla famiglia.

E’ scomparso all’età di 68 anni Alvin Lee, chitarrista e fondatore nei primi anni Sessanta, insieme a Leon Lyons, del gruppo blues-rock Ten Years After.

Nell’agosto 1969 la band si esibisce a Woodstock proponendo sei pezzi. Celebre è l’incredibile assolo di chitarra eseguito durante il brano di chiusura I’m going home che da quell’istante entra a far parte della storia del rock  influenzando una generazione di chitarristi.

Lee lascia la band all’inizio degli anni Settanta per dedicarsi alla carriera solista. Lo scorso settembre è stato pubblicato il suo quattordicesimo album solista Still on the road to freedom a cui è seguita una serie di concerti.

Il 7 settembre 2013 Alvin Lee avrebbe dovuto esibirsi all’Olympia di Parigi.

Alvin Lee – Slow Blues In C

 

 

Woodstock – Alvin Lee – I’m Going Home 

 

© Riproduzione riservata

TV

Anticipazioni Beautiful: Katie contro Brooke e Bill

Katie, ormai allo sbando a causa dell’abuso di alcol, accusa Brooke E Bil di tradimento…

TV

Uomini e donne: Aldo e Alessia si sono lasciati

Aldo Palmeri confessa: “Ho tradito Alessia”

TV

Il Segreto: svelata la verità sulla morte di Natalia

Cosa c’entra Francisca con la morte di Natalia, moglie di Raimundo? Severo svelerà ad Emilia tutta la verità sul tragico evento…

TV

Anticipazioni Il Segreto: Mariana allontana Nicolas

L’inganno di Mariana le si ritorcerà contro. Presto la ragazza si troverà a fronteggiare da sola una notizia inaspettata…

TV

Anticipazioni Cherry Season: Seyma trova un’alleata

Duro il cammino per la dolce Oyku, che ora ha un’altra nuova cospiratrice da affrontare…

TV

Anticipazioni Il Segreto: dal 25 al 30 luglio

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5 per la quarta settimana di luglio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag